Skip to content

Il Nord del Mali, Maria Sandra, Rossella nelle mani dell’AQMI

aprile 5, 2012

mcc43

prosegue da: Il MALI e il GOLPE DEGLI IMBRANATI

Ibrahim Ag Mohamed Assaleh, portavoce del Movimento di liberazione del Mali  il 3 aprile in una intervista aveva negato la presenza degli islamisti a Timbuctu:

“Il movimento islamista Ansar Din ha partecipato all’attacco del nord est, Kidal, Tessalit e Aguelhoc, non a quelli di Gao e Timbuctu. Sono state piuttosto delle milizie filogovernative, che noi per semplicità chiamiamo milizie arabe, che in queste due città hanno voluto combattere al nostro fianco.

Questa dichiarazione è smentita dai fatti riportati dal quotidiano algerino  EL WATAN nell’articolo del 4 aprile: Il Nord del Mali isolato: Timbuctu nelle mani dell’AQMI.
Questa una sintesi del contenuto:

Yyad AgGhali, capo di Ansar Din

Gli islamisti del movimento armato Ansar Din, comandati da Ag Ghaly, ex-membro della ribellione Tuareg degli anni ’90, hanno innalzato il loro stendardo su Timbuctu. Secondo fonti locali , l’emirato islamico ha già iniziato a dare una svolta alla vita di questa città patrimonio mondiale dell’Unesco, comunemente chiamata la “perla del deserto”. Coadiuvati  dall’associazione dei giovani mussulmani di Timbuctu, hanno distribuito alla popolazione i viveri dei magazzini del Ministero dell’agricoltura e della Croce Rossa locale. Ag Ghaly ha convocato gli Imam della città per coinvolgerli nell’applicazione della legge islamica e nel riconoscimento dell’emirato. Per partecipare all’incontro e manifestare sostegno al movimento Ansar Din, sono arrivati a Timbuctu i principali capi dell’AQMI:  Abou Zeïd, Mokhtar Belmokhtar et Yahya Abou Al Hammam, tutti di nazionalità algerina e hanno fatto dell’ex quartier generale dell’esercito la loro base. QUESTI TRE INDIVISUI SONO I RAPITORI DELLA MAGGIOR PARTE DEI TREDICI OSTAGGI OCCIDENTALI DETENUTI NEL SAHEL, DI CUI SEI SONO FRANCESI”

Jihadisti di giorno, Marlboro di sera, definisce un commentatore dell’articolo questi islamisti di Ansar Din, sta di fatto che dal momento  in cui anche Timbuctu è stata sottratta al controllo dell’esercito, è venuto a mancare il comune nemico, dei Tuareg indipendentisti e degli jihadisti,  e le rivalità antiche si sono sommate alle divergenze degli obiettivi presenti.

Il Mali rischia di scivolare in una prospettiva di guerra tribale somala o in uno scenario sudanese, che i media del paese cercano di esorcizzare nelle loro analisi, ma che sono fortemente possibili. La povertà della zona nord del Mali è fertile terreno per la propaganda della centrale del terrorismo che è in grado di offrire cibo, denaro, armi. 

L’intreccio fra le legittime richieste del MNLA per l’Azawad e l’espansionismo criminale dell’AQMI si stringe pericolosamente intorno ai rapiti. Non è purtroppo da mettere in dubbio che gli eventi stanno ostacolando le trattative per il loro rilascio, sperando che  queste siano ancora in corso, rendendo sempre più difficile comprendere chi abbia autorità per trattare e ordinarne la liberazione.

L’Italia ha due cittadine prigioniere nel Sahel


Maria Sandra Mariani -

di San Casciano in Val di Pesa, Toscana, rapita il 2 febbraio 2011 a 250 chilometri a sud di Djanet, una roccaforte di Al Qaeda nel Maghreb, mentre si trovava in cerca di cibo con due responsabili del tour. Secondo fonti del governo del Mali,  dovrebbe essere prigioniera in un Paese del Sahel.

Rossella Urru -

di Samugheo, Sardegna, cooperante CISP,  rapita nel Sahara Algerino lo scorso 31 Ottobre, per la quale avevamo inutilmente sperato la liberazione nel mese di marzo.


Auspico che le autorità italiane intrattengono
stretti, continuati, informati e autorevoli
contatti con le autorità francesi,
allo scopo di evitare loro inziative segrete,
come già avvenuto con la Gran Bretagna.

§§§§§§§§§§§§§

13 giugno 2012

MARIA SANDRA E’ STATA LIBERATA IN APRILE 
STIAMO ANCORA ASPETTANDO ROSSELLA….

i rapitori riprendono le trattative
http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/sardegna/2012/06/13/Sequestro-Urru-Mali-rapitori-riprendono-trattative_7028028.html

About these ads
2 commenti leave one →
  1. giugno 13, 2012 6:25 pm

    Ripresa delle trattative per ROSSELLA

    http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/sardegna/2012/06/13/Sequestro-Urru-Mali-rapitori-riprendono-trattative_7028028.html

    Mi piace

  2. Marc permalink
    giugno 13, 2012 6:28 pm

    Molto bene!
    sei sulla notizia in tempo reale :)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 633 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: