Skip to content

Libia, ribelli e sfracelli

16 agosto 2011

Dedicato a tutti quelli che volevano la No Fly Zone, per proteggere da rappresaglie di   Gheddafi  gli “spontanei” rivoluzionari di Bengasi, anche se perfino Bill Daely, nientemeno che il capo dello staff di Barack Obama , dichiarava:

 “Molte persone parlano di una zona di interdizione aerea come se fosse un videogioco o qualcosa del genere, chi parla in questo modo non sa di che cosa sta parlando».

Poi però gli Usa l’intervento per “proteggere” i ribelli che francesi e inglesi avevano addestrato e armato l’hanno voluto. Non golosamente, solo un po’ tanto per gradire, che pareva brutto non sedersi a tavola.
E ora che le settimane s’inanellano, i morti si accumulano, la Nato colpisce forsennatamente i civili, i  suoi e ribelli come quelli di Gheddafi e lealisti, spiana case, ospedali, televisioni e fantomatici “bunker”, perfino un carro armato dell’esercito di cui una banda era riuscita a impossessarsi  sbrindellando anche quattro di loro, cosa  dice l’italiano televisivo? Il lettore di Repubblica? L’elettore di Bersani e Vendola? L’anima bella dal pacifismo sinistro?

Ha pensato, quest”italiano – che volendo liberare un cristoincroce gli toglierebbe p

rima i chiodi dalle mani – ai libici che sta “proteggendoin virtù delle tasse che paga, del Parlamento che elegge, delle opinioni che adegua al tono un pò più o un pò meno concitato del  telegiornalismo serale  nell’ assolato Ferragosto? Forse no, con la casta che costa e che vuole mettergli le mani nelle tasche.


Da    http://globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=26023

Persone vicine a Younis (il comandante in capo ucciso  a fine luglio) hanno accusato una milizia islamista, che lo avrebbe ucciso  per vendicare la repressione feroce di una rivolta islamista a metà degli anni 1990 e per bloccare i suoi sforzi  di  portare  le unità militari sotto il suo comando unificato. Diverse organizzazioni, tra cui quelli derivate dalla islamista Fratelli musulmani e  il gruppo  Gruppo combattente islamico libico (LIFG) allineato ad Al Qaeda -sono di primo piano nel Consiglio nazione transitorio (CNT) e solo vagamente organizzati come  Unione delle forze rivoluzionarie. Un articolo del canadese Globe and Mail la scorsa settimana ha evidenziato la crescente assertività delle forze islamiche guidate da Mohammed Busidra, che si autodefinisce “un moderato”. La sua rete comprende la Fratellanza Musulmana Brigata dei Martiri   il 17 febbraio ‘guidata da Ismail Al- Sallabi, e una serie di altri imam islamici. Nella sua intervista  Busidra ha spiegato di aver redatto una costituzione islamica per il  post-Gheddafi in Libia e di volere che  lo sceicco Ali Al-Sallabi, fratello di Ismail, attualmente a Doha assuma la presidenza

Ismail Al-Sallabi ha accusato   infiltrati Gheddafi, anziché una milizia islamista, per l’uccisione di Younis. Essendo le tensioni tra fazioni all’interno del CNT acutizzatesi, sono state fatte decine di retate di  “fedelissimi Gheddafi”, il  che, indubbiamente,  include gli oppositori politici. Ad oggi, nessuna delle milizie ha rispettato l’ordine del CNT di integrarsi in una forza militare unificata.

Un terzo fattore nell’uccisione Younis è la tenebrosa figura  militare di Khalifa Hifter,  ex colonnello dell’esercito libico con una lunga collaborazione con la CIA. Egli è noto per avere  avuto scontri con Younis per il controllo dell’ala militare del CNT.  Che vi sia o meno direttamente implicato,  la presenza di Hifter nel CNT  conferma il coinvolgimento di varie agenzie di intelligence occidentali in sordide macchinazioni a Bengasi.

Due settimane dopo la morte di Younis, il presidente del CNT  Jalil,  ex ministro della Giustizia con Gheddafi, non ha dato alcun conto dell’accaduto. Inoltre, è stato costretto a licenziare tutto il suo “gabinetto”  per  mantenere il controllo della sua litigiosa coalizione di islamisti,  ex funzionari di Gheddafi, attivisti della CIA e avventurieri assortiti.

Ciò che emerge è un atto d’accusa devastante dell’amministrazione Obama e dei suoi alleati europei insieme a tutte le organizzazioni pseudo-sinistra e liberali, come il professore americano Juan Cole, che hanno agito come ragazze pon pon per la campagna di bombardamenti della Nato in Libia. Un regime CNT  imposto alla Libia da parte della NATO sarebbe almeno altrettanto corrotto  e repressivo  come il regime guidato da Gheddafi.”

Vogliamo aggiungerci pure un’altra considerazione,  che a me ha dato gli incubi fin dalla risoluzione Onu? Il fantasma della guerra civile, le incrociate vendette, le faide fra tribù  che divamperanno un minuto dopo quello che sarà dichiarato pomposamente un “cessate il fuoco” a suon di missili.
Era talmente facile prevederlo che avrebbe dovuto bastare  per trattenersi dall’avventura militare e obbligare seduta stante a una trattativa cirenaici, ormai  braccio  conquistato all’ Occidente, e  regime. Si poteva rubare il petrolio libico restando solo ladri, perchè voler essere prima anche dei vandali? Ora? Non resta che sperare vera la notizia che a Djerba sono in corso abboccamenti fra esponenti del CNT e del Governo, e che le beghe nazionali europee, la popolarità di Obama a picco, facciano il resto.

Ma, sì, Libia, ricorda cosa scrivevano di te i Romani sulle loro mappe: Hic sunt leones. Dicci che avevi scherzato e manda  a casa  la Nato coi suoi apicella a occuparsi degli indignados.

Tanto, il tuo suolo è ormai infarcito dall’uranio delle armi e infiorato di mine per le generazioni avenire. Hai  già dato alle nostre industrie belliche, la parte da paese colonizzabile l’hai di nuovo impersonata. Ti eri dimenticata di aver già assaggiato i gas  della colonizzazione fascista? Quanto ci vuole, pure a te, per  imparare la lezione .

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: