Sappiamo
già che le scene di giubilo nella Piazza Verde di  Tripoli “conquistata” dai ribelli erano una produziuone cinematografica di AlJazeera. Dimostrando una fulgida etica, un rappresentante del CNT in una intervista ha confermato, elogiando la truffa perché ha “tenuto alto il morale delle truppe” , ma soprattutto ha creato l’effetto domino del riconoscimento del Consiglio come rappresentante legittimo della Libia.

Veniamo a sapere
da Gallup che la maggioranza degli americani non ha fiducia nei mass media, percentuale 55% . Così tanti?

Veniamo a sapere  ancora una volta del probabile (di certo in questo mondo non vi è più nulla, perfino Obama in tv potrebbe essere un avatar che dichiara guerra a Putin-avatar) di FOTO FAKE sulla conquista di Sebha, la capitale dei Tuareg.
Per la verità una conquista anche da me messa in questione solo con il buon senso e un po’ di conoscenza del luogo. Ci vorrà ancora un pò di tempo   prima di espugnarla, mentre i Tuareg accorrono a dare manforte da ogni angolo del Sahara.

Beccata, stavolta, la CNN e quel suo corrispondente Ben Wedeman che è già noto per certe strane descrizioni della geografia della zona intorno a Sebha… ma lui giura di essere lì, con i combattenti, non a bordo di qualche piscina sorseggiando  un drink. Foto della città con stranezze, un palo pitturato come una bandiera dei ribelli, ma è un palo che non fa ombra sul marciapiede… e altro-

E DA NOI VA MEGLIO? Direi di no se proprio RaiNews24 – una certa volontà di approfondimento la dimostrava- è scivolata sulla macchia oelosa del “tanto per dire”. Riassume bene l’articolo che si legge in questo link di  Peacereporter

Per inciso, con la notizia del “neutrino + veloce della luce” che sta tenendo banco come se noi comuni mortali, giornalisti compresi, padroneggiassimo le leggi dell’universo. Chissà che risate si fanno quelli che di Fisica ne capiscono!!!!!

BUONA VISIONE,

è perfino un video divertente, se per un attimo dimentichiamo la tragedia che vi è dietro

30 settembre aggiornamento

MA ALLORA E’ PROPRIO UNA TATTICA all over the world fare fiction sulle rivolte nei paesi arabi. In questo articolo di infowars.com si denuncia che una notizia di arresti avvenuti durante una manifestazione in Siria è un falso, con la città ricostruita in studio. Da chi? Aljazeera naturalmente. 

Questo video spiega in dettaglio, anche l’uso di attori, è in arabo con sottotitoli inglesi

Annunci