Skip to content

Gioventù indignata, WALL STREET occupata

28 settembre 2011
tags: ,

agg. 29 settembre,1 ottobre +video

“Those who make peaceful revolution impossible
will make violent revolution inevitable.”
~ John F. Kennedy



Nel paese di Barack Obama, democratico e premio Nobel sulla fiducia, una protesta pacifica viene repressa violentemente dalla polizia mentre le televisioni nazionali guardano da un’altra parte. Rifiutano di dare visibilità ai ragazzi della protesta anti Wall Street che entra nella sua  seconda settimana. Ne parlano i media australiani, Russia Today, perfino AlJazeera, e la BBC nella sezione … business.

Sono ragazzi che cantano, battono sui tamburi, occupano la strada giorno e notte, con i loro sacchi a pelo, ricordano il grande movimento delle Tende di Tel Aviv.

Gridano “Tassate i ricchi”, “Un’altro americano contro gli appetiti delle corporazioni” e “Pace”. Ricevono botte, sbuffi di spay al peperoncino e arresti. Incassano solidarietà blasonate, come da Noam Chomsky.

Si tengono in contatto con il canale globalrevolution che in streaming manda le dirette della protesta, mentre scorrono i messaggi dei ragazzi http://www.livestream.com/globalrevolution  “Citizen media is not a crime” è il motto del canale.

Ieri il WSJ ha pubblicato un articolo, in cui riporta l’intenzione di non sloggiare da parte dei dimostranti, e l’imbarazzo della polizia che non sa se “la città” ha il diritto di far sloggiare chi occupa privatamente il suolo pubblico.

Una dimostrante riassume lo stato d’animo:

La gente è frustrata, arrabbiata per la crisi economica e perché sente di non avere voce nelle decisioni che vengono prese e influiscono sulla sua vita.


aggiornamento 29

12° giorno: situazione calma, movimento in espansione, proteste anche a Chicago e Berkely. Susan Sarandon e Michael Moore hanno visitato Liberty Park, casa-madre della protesta, per manifestare solidarietà.

Intanto Obama, in tour raccolta fondi per la campagna elettorale, a San Francisco ha incassato anche proteste dai giovani di schieramenti di destra e di sinistra. E’ riuscito a metterli d’accordo! Ma tra il 24 e il 27 è riuscito anche a perdere 2 punti di approvazione, secondo Gallup, ora è al 40%.

La polizia arresta a caso, anche giornalisti di piccole testate che cercano di dare copertura della notizia e fa largo uso degli spray al peperoncino, ironia della sorte quelli che le donne usano per difesa personale in caso di aggressioni, contro le dimostranti. Il video mostra uno di questi non onorevoli episodi, e nel canale TheOther99Percent un altro video al rallentatore mostra inequivocabilmente la bomboletta in mano all’agente.

Uno slogan su un cartello “Se non noi, chi?”

AGGIORNAMENTO 1 OTTOBRE

la protesta si va estendendo in molti, notizie dicono che è programmata abnche a Washington. Obama con le sue dichiarazioni sulla sua difficile rielezione sta strizzando l’occhio ai manifestanti, ma la polizia no. Dal blog di Alexander Higgins che dà uno spaccato dell’America in vari ambiti, chiede di diffondere i video delle violenze e degli abusi commessi dai poliziotti, a questo link  le immagini non hanno bisogno di parole per farci indignare.
Da sapere: il primo ad usare gli spray intossicanti sulle donne si chiama  Anthony Bologna, uno dei nostra, insomma…

segue nel post https://mcc43.wordpress.com/2011/10/02/good-morning-america/

2 commenti leave one →
  1. Rosanna permalink
    28 settembre 2011 3:41 pm

    La gente è frustrata, arrabbiata per la crisi economica e perché sente di non avere voce nelle decisioni che vengono prese e influiscono sulla sua vita.

    e io aggiungo che non solo non abbiamo voce ,assistiamo impotenti a quanto accade sempre più destabilizzati arrivando a mettere in discussione “il valore dei nostri fili di pensiero”. Frustazione,rabbia,impotenza sono un mix pericoloso ma forse non più pericoloso di quanto stiamo vivendo……

    Mi piace

    • 28 settembre 2011 8:27 pm

      La sensazione di impotenza. Perfetto. Sarà una mia proiezione personale, ma credo che questo sia l’aspetto peggiore che tende a prolungare nel tempo le situazioni. Fino a qualche decina di anni fa la “gente” riusciva a contare, vuoi con le manifestazioni, gli scioperi. i referendum. Si aveva la sensazione che non restando silenziosi, si poteva influire sulle decisioni delle istituzioni,non tanto quanto si sperava, ma si riusciva ad attuare un contenimento.
      Ora nel ns paese ci siamo rallegrati per il risultato degli ultimi referendum senza ricordare che già sulle centrali avevamo votato, così come sul finanziamento dei partiti, eppure i governi hanno fatto orecchio da mercante.
      E’ una strana democrazia in cui il popolo non conta più. Perchè mai continuiamo a chiamarla così e vogliamo anche esportarla in altri paesi proprio non so.

      Il fatto tristissimo è che l’impotenza sociale che si genera si riflette sul privato. E solo una mia opinione, non mi riferisco a nessuno studio in particolare, anche se suppongo esista e mi propongo di cercarlo, ma il diffondersi della depressione, delle violenze per futili motivi, certi omicidi e infanticidi famigliari non nascano perchè qualcuno è un “mostro” come i giornali scandalistici amano descrivere, ma perchè qualcuno “non ce la fa più” . Non sa perchè ma è pizzicato fra una impossibile filosofia della crescita economica e la constatazione del suo impoverimento.
      grazie moltissimo per queste riflessioni che mi hai indotto a fare.:)

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

FONTANA STEFANO BLOG

Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Conoscere per non cascarci

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

JIHADOLOGY: A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri - www.medium.com/carmine-aceto

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

pietervanostaeyen

Musings on Arabism, Islamicism, History and current affairs

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages. (un blog à venir)

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Nord Africa e Medio Oriente

Aletho News

ΑΛΗΘΩΣ

Tom Rollins

Middle East politics: Egypt, Israel-Palestine and foreign policy

azouzimedblog

"Mieux vaut mourir debout que vivre toute une vie à genoux." Emilio Zapata

MAKTUB

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 997 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: