Skip to content

Aggiornamento e mappa delle città controllate dalla Resistenza libica

6 ottobre 2011

segue aggiornamento nel post http://wp.me/p1E4hC-I6

Tutti: Nato, CNT, media contano sul fattore Tempo
per piegare la resistenza dei lealisti,  intanto c’è mutismo delle informazioni.

Da Allain Jules  un aggiornamernto di cui traduco i punti essenziali.   

  La notizia più importante: Le tribù Tuareg algerine hanno concluso un patto con i capi tribali libici. Il documento s’intitola “La guerra per la liberazione del Nord Africa”.

Se la Nato intendeva destabilizzare il Nord Africa ce la sta facendo, resta da vedere come andrà a finire. Nel post http://wp.me/p1E4hC-DF ipotizzavo la possibilità che le popolazioni Tuareg del Sahara si sarebbero mobilitate per Gheddafi, temendo anche il rischio di conflitti tribali, come sembra siano avvenuti in qualche forma con i Berberi del Nord, ma questo allargamento all’Algeria è un fattore di grande importanza, quale che sia la pressione della Nato.

  Ghadames Tigi, Badr Al Harush, Al Kufrah, Albayda Tobruk, Derna, Al Marrl, Al Biar, Al Brega, Ras Lanuf, Sirte, Beni Walit  e  la maggior parte dei pozzi di petrolio sono nelle mani dei lealisti.

Tripoli: violenti combattimenti tra ribelli e lealisti,  Il leader militare di Tripoli, l’islamista Beladj si è allontanato dalla città rifiutando di prendere ordini da membri del CNT

Derna – liberata dalla presenza di ribelli.

Al-Baida:  pesanti combattimenti  tuttora,  con circa il 50% della città in mano ali lealisti.

Bengasi: solo il centro è ancora nelle mani dei ribelli. Molti civili ora rifiutano di seguire le raccomandazioni del CNT e alzano la bandiera verde.

§§§§§§

 E ora Fox news che infrange l’omertà .
Relazione sull’unico insediamento civile, un sobborgo vicino a Sirte,conquistato dagli uomini del CNT
”Dopo aver catturato il villaggio i combattenti si sono abbandonati alla  vendetta, bruciando case, rubando oro, mobili e automobili. Altri hanno cercato di farli smettere e cercato di proteggere la gente della tribù, che è quella di Gheddafi.” 
L’articolo prosegue indicando che il villaggio si trova a Sud di Sirte, ed essendo i gruppi di ribelli, oltre che a est,  anche a ovest, le forze lealiste si trovano accerchiate.  Veramente non sembra così, visto che Ras Lanuf a ovest di Sirte è in mano ai lealisti.
Ad ogni buon conto FoxNews dimentica di dire che ad essere accerchiata e bombardata dal cielo è soprattutto la popolazione, colpevole di non arrendersi e di restare, quelli che ancora ce la fanno in quell’inferno. Ahmed Bani, portavoce militare del CNT assicura che “la conquista di Sirte avverrà nei prossimi giorni” . Già detto varie volte.

§§§§§§

Senza alcuna pretesa, ho cercato di sottolineare in verde come meglio ho potuto i centri in mano ai lealisti, secondo l’elenco di Allen Jules, pur mancandone alcuni sulla cartina, per esempio Ras Lanuf a ovest di Sirte che non ho potuto aggiungere per mancanza di spazio; ho invece aggiunto Kufra . Da non dimenticare che molti centri possono essere effettivamente ancora o di nuovo conquistate dai lealisti, certamente nel Sud, presso Sebha, per esempio Murzuq la capitale Tuareg,  ma non ho notizie sicure.  Anche così, la mappa serve a evidenziare che, pur avendo truppe nella capitale, affermare come fanno il CNT e la Nato, di aver vinto e che si tratta solo di piegare “l’ultima roccaforte” di Gheddafi non corrisponde alla verità.

la mappa aggiorna quella del post http://wp.me/p1E4hC-x9 e successivi

§§§§§§

da  nsnbc

Con una telefonata satellitare stamattina nsnbc ha ricevuto dettagli di un massiccio movimento di truppe verso la città di Sirte sotto assedio.  I combattenti CNT rafforzano le loro posizioni nei sobborghi a sud e a est della città.  Artiglieria pesante e leggera si avvicinano per appostarsi in vista della battaglia. 

La situazione nella città è indescrivibile. Mi chiedo quale mobilitazione ci sarebbe se i nostri giornali e le tv non fossero così silenziosi tendenziosi. Se dessero al pubblico l’idea di quello che accade veramente in Libia le piazze continuerebbero ad essere desolatamente vuote?
Ancora ci sarebbe chi argomenta “Gheddafi è indifendibile” solo perchè non sa nulla nè di prima nè di adesso?
Ma che senso ha ancora pensare al governo di prima, constatando che la società di malaffare locale e internazionale sta fabbricando vittime ogni giorno  e il mondo ha per le migliaia di vittime libiche meno interesse che per Amanda Knox?

One Comment leave one →
  1. GreenSoviet permalink
    8 ottobre 2011 1:44 am

    Rivoluzione verde e poi rossa !

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

مدوّنة مريم

“Each generation must discover its mission, fulfill it or betray it, in relative opacity.”

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

TU PUZZI

Com'è grande il pensiero che veramente nulla a noi è dovuto C. Pavese

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Hic Salta!

LE MONDE N'EST PAS ROND

Artistic webzine on migration, borders, human rights

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: