Non poteva andare avanti in eterno,
è stato il Tempo che il governo ha usato
come arma incruenta ma efficace
a smorzare la protesta delle Tende
il grande, spettacolare movimento
di  rivolta sociale pacifica e tenace.
Ma DEVE ANDARE AVANTI dice   Hareetz

Smantellamento dell’accampamento base del movimento di protesta sociale sul Rothschild Boulevard a Tel Aviv, due giorni fa (2 ottobre) era inevitabile. Anche coloro che sono preoccupati per la sorte della manciata di restanti residenti, la maggior parte di loro senza fissa dimora, non può più accettare l’esistenza dell’accampamento nel cuore della città. Il villaggio di tende  era già vuotato della maggior parte dei manifestanti e delle loro cose. Ma l’atto di evacuazione è stato anche simbolico: la fine della protesta estate nella sua forma più familiare.
Sembra ora che, il più grande movimento di protesta popolare nella storia di Israele, che aspirava a portare una profonda rivoluzione sociale, sta diventando progressivamente non più di una rivolta dei consumatori contro la  lattiero-casearia Tnuva.
Anche se le dimissioni del Presidente Zehavit Cohen e la riduzione dei prezzi dei suoi prodotti lattiero-caseari sono una degna realizzazione,  non è sufficienti per soddisfare  la protesta, che era molto più ampia.

Il fatto che, con l’eccezione di Stav Shafir – che merita una citazione d’onore, gli altri leader della protesta d’estate, le figure che divennero il suo simbolo, erano assenti al momento dell’occasione di evacuazione sulla via Rothschild, dimostrazione che il movimento è in pericolo di estinzione.
§§§

In realtà il movimento ha ottenuto di più: ha portato il Governo al dialogo, Nethanyau ha cercato di far passare un pacchetto di riforme sociali rispondenti alle necessità concrete, proposte dal Comitato appositamente istituito per dialogare con i manifestanti, ma non c’è riuscito. Giochi politici, ovviamente.
Davanti al movimento ora c’è la sfida a diventare meno visibile in piazza e più presente nella politica. La scarsità di copertura dei media in lingua inglese, l’impossibilità di accedere ai blog in lingua ebraica non consentono di sapere quale sia il dibattito all’interno delle varie anime del  movimento. 

Auguri ragazzi, donne e uomini di ogni età,  avete fatto storia nel vostro paese e ne avete dato al mondo una immagine più completa. E migliore.

Annunci