Skip to content

Obama e gli altri: a ognuno la sua graticola

27 ottobre 2011

26 ottobre Intervista televisiva di Obama

“Non una singola truppa U.S. era a terra,” ha detto. “Non un singolo soldato è stato ucciso o ferito, e questa  a mio avviso, è una ricetta per il successo in futuro”.

PRIMA e DOPO il 20 ottobre, il giorno

del “branco” sulla preda e della “liberazione” della Libia

 

Percentuale di approvazione globale dell’operato del presidente Obama al 18 ottobre

 

Percentuale di approvazione globale dell’operato del presidente Obama al 23 ottobre

Vede,  signor Obama? Gli americani non si sono molto impressionati.
50 han continuato a disapprovare globalmente il suo operato, 42 ad approvare.

Non giunge nuovo che poco si interessano delle vicende estere. Devono crollare torri,  essere indicato che “quello” è il nemico che potrebbe colpire l’America perchè si entusiasmino e Gheddafi non poteva colpire l’America.
La sua rielezione in questo momento è più che a rischio, e lei, sussurrano in molti,  è stanco. La descrivono spesso assente, piegato mani sulle ginocchia a riprendersi dalle interviste e dai discorsi. Non è facile stare seduti nello studio ovale, soprattutto se si sa o si comincia ad avere il dubbio che gli Usa pronti ad avere un presidente della minoranza afroamericana era una bella favola.
Lei non WASP, white -aglo-saxon-protestant, non a lei toccano i successi. Lei deve rigare dritto.

§§§§

Questo ottobre 2011 ha messo sulla graticola  i capi di stato. Non è meno crudele mostrare  al mondo un “gheddafi” nudo e rincorso sanguinante nel deserto che mandare lei a recitare la velina o ripetere dall’auricolare che è un grande successo aver fatto da casa 30000 morti in Libia, perchè questo è il dato concreto per chi  non sragiona. Non è molto diverso nemmeno trattare il Presidente del Consiglio italiano come uno scolaretto e dargli tre giorni per rifare il compito e rimediare l’insufficienza.

Sotto coloro  che si agitano  in vetta ci sono milioni di persone la cui vita  sta nelle mani dei loro burattinai,  quelli che hanno finanziato le campagne elettorali, che li sostengono con le catene televisive e giornalistiche, che finanziano i centri da cui si traggono le “analisi” che mettono tutti sull’attenti. Quelli che hanno un progetto globale non dichiarato, che solo si può intuire se… si ha logica

Claudio Magris parla della “crisi della logica” come conseguenza della “perdita della memoria”: “Nessuno quasi più ragiona con una logica che a noi sembra elementare. Non ci si può non porre il problema di cosa è successo nella testa delle persone, perché poi ogni ragionamento logico elementare non funziona, non fa presa, non ha alcun potere di convinzione… Tutto diventa possibile. Il problema della sintassi del nominativo e dell’accusativo non è un problema di filologia: se uno uccide un altro, bisogna sapere chi è soggetto o oggetto per sapere qual è l’assassino da mettere in galera, se no mettiamo in galera la vittima”. Fra i tanti, cita un esempio che viene dall’alto: “Ora si può dire, come disse il nostro presidente del Consiglio, che si possono non pagare le tasse. Che è come se un questore dicesse che si può rubare”. Tutto diventa possibile, poi qualcuno che lo giustifica ex post si trova sempre.

Senza la logica dei cittadini i sistemi democratici franano in una dittatura “senza volto”,  sistema acefalo mosso  da entità impersonali,  semplicemente denominate, per esempio “mercati”.

5 commenti leave one →
  1. TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE permalink
    27 ottobre 2011 2:02 pm

    obama è già informato di quanto accadrà alle prossime elezioni, come era cosciente anche del fatto che era tutta una sceneggiata quella manovra di far eleggere il non WASP, white -aglo-saxon-protestant. fa parte del programma che hanno creato ad hock per noi comuni mortali, che come dice Claudio Magris della “crisi della logica” come conseguenza della “perdita della memoria”: ma è anche vero che chi stà in cima alla piramide ha fatto, e sta facendo, di tutto per rimbecillirci con mezzi di cui la maggioranza delle persone non ne conosce manco l’esistenza o il funzionamento, vedi qua http://wp.me/p1sI8q-uk, qua, https://patriziodevero.wordpress.com/2011/10/12/superenalotto-una-truffa/ e qua https://patriziodevero.wordpress.com/2011/10/14/1-credi-che-i-debiti-statali-esistano-perche-ce-gente-che-evade-le-tasseancora-dormisvegliati/. c’è anche dell’altro, e di peggio, ma credo di aver reso l’idea. ciao e buon lavoro che come sempre, è utile, ed interessante.

    Mi piace

    • 27 ottobre 2011 6:32 pm

      Il guaio è che chi sa un pò di più deve anche frenarsi nel dialogare con i suoi simili.. che so in coda alla Posta, o al bar o ndo condominio se non vuole essere preso matto o “allarmista ” o complottista. I post ai link li avevo già letti 🙂 sono iscirtta al tuo blog e sei pure nei Feed,. Il primo quello del Codex alimentarius- il genocidio è servito l’ho pure mandato in giro, perchè è semplicemente scandaloso. Comunque per chi ascolta un pò il suo corpo, i messaggi di rifiuto di certi cibi li riceve, basta capire che sono messaggi, appunto, e non sintomi da reprimere. Grazie a te.

      Mi piace

  2. 28 ottobre 2011 5:46 pm

    Il presidente del CNT Abdel Jalil ha definito il Qatar ” partner essenziale in tutte le battaglie che abbiamo condotto” i militari del Qatar “pianificavano i combattimenti” che hanno permesso ai ribelli di impadronirsi delle città libiche (Messaggero 27 ottobre) Ciò ha condotto alla proposta , da parte del capo di Stato maggiore del Qatar, Alì al Attiya, di fare del suo Paese la guida della nuova forza multinazionale che agirà il Libia, in sostituzione della Nato che però non è intervenuta in LIbia.
    Commento: il lavoro sporco è svolto da altri e data l’illogigità diffusa, le persone finiranno per dimenticare il massiccio ruolo della super potenza (vedi bombardamenti) in questa vicenda, gli americani non saranno depressi dal numero dei propri morti . Non rimane che chiedersi: chi ha pagato questi volenterosi del Qatar e perchè?

    Mi piace

    • 28 ottobre 2011 6:50 pm

      provo a indovinare: quelli che stanno al vertice di una piramide, e da lì manovrano gli obami e gli sceicchi , quelli presentabili e quelli del terrore, che posseggono i media, hanno la proprietà delle banche, finanziano la più grande organizzazione che fiancheggia rivoluzioni non cruente, e anche quell’ente che a sua volta possiede l’ente che sostiene occupy wall street e le manifestazioni globali. Mi sembra che uno abbia un cognome che comincia con la S, come sfinge, e finisce con la S come serpente. 🙂

      Mi piace

Trackbacks

  1. Obama e gli altri: a ognuno la sua graticola | Tutto Ciò Che Si Immagina è Reale……..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

مدوّنة مريم

“Each generation must discover its mission, fulfill it or betray it, in relative opacity.”

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

TU PUZZI

Com'è grande il pensiero che veramente nulla a noi è dovuto C. Pavese

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Hic Salta!

LE MONDE N'EST PAS ROND

Artistic webzine on migration, borders, human rights

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: