Skip to content

LIBIA ORE ZERO: uno sguardo dentro e intorno

31 ottobre 2011
tags: , ,

Alle 23.59  la Unified Protector  scioglie i ranghi e ogni paese potrà  correre da solo, qualora non sia già in cantiere una missione Blu Helmet. Quei caschi blu che  vengono inseriti fra due parti per evitare che si scannino  e intanto fanno  affari  sporchissimi, secondo le inchieste della stessa organizzazione delle Nazioni Unite.
La storia è vecchia, qui un articolo del 2005 del Corriere della Sera , e una  notizia più fresca, quasi in tempo reale: dalla  Costa d’Avorio , o questa dal titolo esplicito dell’anno scorso UN peacekeepers  complicit in sex trade

FUORI DELLA LIBIA

La Nato se ne va…..via Twitter

“A mezzanotte metteremo fine alle operazioni per proteggere il popolo libico, chiudendo una delle missioni Nato di maggior successo”, è quanto scrive oggi il Segretario generale della Nato Rasmussen su Twitter prima di partire per una visita a Tripoli definita storica.

L’informazione africana ha voci più varie di quella “ Nord-Ovest” allineata alla Nato.  Per inciso, iniziando  a  inglobare i media africani fra le proprie fonti di informazione non si torna più indietro, si avrebbe, infatti, la sensazione di tornare a una visione monca del mondo, perfino un pò provinciale, avvitata sugli stessi  punti vista e interessi e paranoie.

Dal Sunday Indipendent ,  Edwin Mast-Ingle

Gli  Stati Uniti e gli alleati europei hanno vinto un’altra battaglia nella Guerra con la Cina,  per il cuore, l’anima e le ricchezze, con la caduta di Gheddafi, della Libia – che  lascia il paese completamente vulnerabile allo sfruttamento per tutto il tempo in cui dureranno le sue riserve.

Gli esperti  nei commenti hanno tenuto nascosto il triplo scopo  perseguito in Libia: accedere ai fondi esteri stimati oltre 200 miliardi di $; controllare il piu’ ricco giacimento petrolifero dell’Africa, facilmente accessibile dall’Europa per il 2% del fabbisogno mondiale; infine per assicurare una latente guerra fra 41 tribu’ , che provvedera’ un consistente mercato per i produttori di armi della lunga lista già visti fare affari in Iraq

Mast-Ingle continua riprendendo da un Reuters  del 24 novembre 2010 l’elenco di tutti gli investimenti che il Governo libico aveva in corso in Africa. Eccone alcuni:  la copertura cellulare per  Chad, Sierra Leone, Togo  e Sud Sudan;  collegamenti aerei per paesi non serviti  dalle grandi compagnie,  con destinazioni  quali Ouagadougou in Burkina Faso, Bangui in Central African Republic and Douala in Cameroon; l’autostrada transahariana nel nord del Niger ; ospedali e scuole in Mauritania. Vari paesi africani, poi, sono esposti con debiti verso la Libia, per la politica di aiuti svolta dal governo.

Ora ,  il futuro  della Libia è nelle mani degli Usa e dell’Europa . Resta da vedere se onoreranno gli investimenti libici in Africa o semplicemente faranno bottino per sé. 

DENTRO LA LIBIA, sotto il CNT

Che cosa faccia di concreto il CNT non è dato sapere, all’infuori dei viaggi di Jibril e del progetto di un viaggio in comitiva in Algeria, dove però  monta la protesta   “Siamo pronti a prendere d’assalto l’aeroporto di Algeri” ha dichiarato un gruppo  “Non vogliamo ciminali nel nostro paese”

A Misurata i ribelli si sono riuniti in Assemblea: sono  concordi contro il CNT, discordi sul da farsi: marciare su Tripoli e prendere il controllo oppure dichiarare l’indipendenza.

Nei negozietti della vecchia Bengasi sono in vendita oggetti d’arte antica e gioielli, rubati dai caveau delle banche nei primi giorni della ribellione, a conferma di quant’era  mirata alla “libertà” quell’insurrezione.

In tutto il paese (un po’ meno a Bengasi  dove il CNT  può spendere grazie ai finanziamenti stranieri)   chi aveva soldi sul conto corrente ora lo scopre vuoto.  Prima della caduta di Tripoli, era stata fissata una soglia massima per i prelievi, a causa del  blocco delle entrate dall’’estero, dopo   nessuno ha più pagato gli stipendi o versato le pensioni.

Ultimissime: ore 20

Abdelrahim al-Keib è stato eletto capo del nuovo esecutivo del Consiglio Nazionale di Transizione (Cnt) libico, il primo dopo la caduta del deposto leader Muammar Gheddafi. Lo ha riferito l’emittente ‘al-Jazeera’, precisando che al-Keib ha ottenuto la maggioranza dei voti dei membri del Cnt.
Al-Keib ha ricoperto finora l’incarico di vice presidente della commissione suprema per la sicurezza a Tripoli. Sostituisce Mahmoud Jibril, che aveva ripetutamente affermato che avrebbe lasciato l’incarico di primo ministro ad interim una volta che la Libia sarebbe stata completamente sotto il controllo delle forze armate del Cnt.

Tutto in famiglia, si potrebbe dire ed in modo ineffabile: ecco un brandello di biografia: “Negli anni successivi si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha ottenuto una cattedra all’Università del North Carolina e poi all’Università dell’Alabama. Nel biennio 1999-2001 ha insegnato all’Università americana di Sharjah. Di recente era stato nominato diretto del Petroleum Institute di Abu Dhabi.”
Tutti coloro che assumono cariche importanti nel dopo Gheddafi vengono dagli Stati Uniti. Non è una coincidenza.

E anche l’annuncio choc, che piacerà molto ai tg : Abbiamo trovato le armi nucleari di Gheddafi

puntuale per riportare all’ovile tutti coloro che da supporter della missione erano diventati ostili, via via che non tutte le notizie di massacri potevano essere nascoste. Non importa se sia vero o no: importa dirlo, e far smettere per qualche ora di parlare delle bandiere di AlQaeda che sventolano su Bengasi, dell’islamismo, della sharia, del genocidio di Tawarga, dei soldi dello stato libico svaniti, e dei prestiti che stanno chiedendo all’occidente, ecc ecc.

DENTRO LA LIBIA, contro il  CNT

Comunicato-video del consiglio tribale Tuareg.  http://youtu.be/-7KbJmRq7Qo

…Fratelli  delle tribù Tuareg della Libia e dell’Africa, avete eletto Muhammar Gheddafi come vostro leader e sappiamo che I Tuareg quando il leader viene ucciso, si mobilitano contro I colpevoli. Oggi deve  suonare la tromba e iniziare un fiera resistenza per fargli  bruciare la terra sotto i piedi

L a notizia che Saif al Islam intendeva consegnarsi al tribunale internazionale è stata smentita, anche dal portavoce del la stessa Corte; vi sono stati contatti solo con i suoi legali, come è ovvio che sia avendo un mandato di cattura che gli pende sulla testa.

e aspettando  l’ora zero

in questi giorni a Doha, capitale del Qatar, si è parlato lungamente, tra i capi di stato maggiore dei paesi coinvolti nei raid aerei, delle prossime mosse. Gran Bretagna, Marocco, Svezia e Giordania sono solo alcuni dei Paesi disposti a partecipare a una futura missione. La stessa Italia, come hanno ammesso i ministri Frattini e La Russa, stanno valutando le modalità di intervento.

Non ha dubbi l’Italia, tornerà in Libia come un secolo fa, ma ora sarà “missione umanitaria”

Advertisements
12 commenti leave one →
  1. TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE permalink
    31 ottobre 2011 10:45 pm

    eliminando gheddafi, si sono pagati i debiti, e ci si è assicurati energie, e lavoro (fabbricando e vendendo armi), per molto tempo. in più si è creato un’insediamento non da poco, e come quando giochi alla guerra nei video giochi, stessa tattica, più avanzi più ti espandi, più ti espandi più diventi forte. che poi questo e il gioco che stanno facendo tutti quelli che giocano al NWO, perchè lo scopo e sempre quello. UN NUOVO ORDINE MONDIALE, UN SOLO GOVERNO UNA SOLA MONETA UNA SOLA MENTE.

    Mi piace

  2. 31 ottobre 2011 11:31 pm

    e tutti citano 1984 di Orwell, ma non è esatto: quel modo identificato con l’unione sovietica è caduto. E’ la società allucinante de Il Mondo Muovo di Aldous huxley quella che stiamo vivendo: un solo dio “Il grande Ford” (adesso magari possiamo dire Monsanto) che vede ovunque, una popolazione divisa in Alfa, i perfetti, i Beta così così e gli altri, programmati per un lavoro, per esempio stare sempre a testa in giù se così richiede una mansione; nel week-end tutti con la loro buona dose di “soma” che rende tutti felici. Un mondo tranquillo, senza guerre, senza turbamenti, un mondo di plastica.
    In quel Mondo Nuovo avevano scovato ancora un solo individuo concepito e nato in modo normale invece che in provetta: lo hanno fatto fuori, troppo selvaggio!
    Son contenta di non essere adolescente!!! Mi risparmio un sacco di brutture a venire.

    Mi piace

    • 2 novembre 2011 10:42 am

      Esistono cose che non sono date da sapere e che solo pochi ne conoscono i fini ultimi. Noi, per contro, come dei pellegrini, cerchiamo una via che ci porti ad una verità.
      Proprio ieri sera, in una discussione on line con alcuni amici, si parlò di questi avvenimenti o di quelli di casa nostra. Le posizioni erano diverse, alcune sovrapponibili, altre similari, ma tutte orientate su un concetto di fondo che nessuno è lì, nella cabina di comando, perché l’ha deciso lui o qualche piccolo sparuto gruppetto militare. No!
      Chi entra in quel “tempio” e chi userà certi bottoni ha ricevuto la consacrazione per essere investito di quell’autorità.
      Il mondo nuovo, quello a cui fai cenno tu, l’aveva prescritto Orwell in 1984 e in “La fattoria degli animali” e non solo riferendosi al processo di distruzione umana del mondo sovietico, ma ben più in là nel senso della mondialità. Sono sufficienti leggersi i diversi articoli del Patriot Act, o di quelli della Pilgrim society per capire che il pensiero mondialista è compenetrato.
      Purtroppo nel nostro piccolo possiamo poco difronte alla forza distruttrice di certe entità, ma nel piccolo e quotidiano agire, mi auguro, si semina qualche piccola pianta che cresca nel tempo.

      Mi piace

      • 2 novembre 2011 12:12 pm

        ;)

        Mi piace

      • TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE permalink
        2 novembre 2011 2:34 pm

        la consacrazione a questi individui di certo non gliel’abbiamo data noi, anche se tutto fa pensare che sia cosi, a cominciare dalle votazioni, siamo convinti che quando andiamo a chiuderci in quella cabina, quello a cui daremo il nostro voto sarà colui che prenderà in mano le redini, e ci guiderà verso la soluzione dei problemi, un “mondo nuovo”……..ma come mai votiamo usando una matita? il NWO, o il mondo nuovo, lo stiamo già vivendo, o attraversando, come meglio preferite, manca solo qualche piccolo ritocco qua e la, poi indosseranno la divisa, et voilà il gioco è fatto. che DIO ci aiuti e faccia aprire gli occhi a tutti.

        Mi piace

  3. 1 novembre 2011 12:51 pm

    Riprendo la tua ultima frase” sono contenta di non essere adolescente”: io che ho un figlio adolescente mi rendo conto di come, proprio gli adolescenti, possano essere educati e forgiati come massimi sostenitori di questo Nuovo Mondo, allo stesso modo che la Gioventù Hitleriana lo era di Hitler .

    Mi piace

    • 1 novembre 2011 1:28 pm

      Volersi immergere nel gruppo è stato sempre un dato adolescenziale che precedeva la formazione di caratteri individuali, capacità di scegliere e stare forti nella volontà di essere fedeli alle scelte. Oggi la maturazione deve accelerare: devono imparare a prendere le distanze dalle regole, lusinghe, fake del Nuovo Mondo e del suo ordine. Le manifestazioni mondiali sono un segno di rivolta o una conferma dello stare nel gruppo? Bisogna viverle nella propria giornata le scelte etiche, le critiche, la ricerca di alternative…. grazie, altrocampo 🙂

      Mi piace

    • TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE permalink
      1 novembre 2011 1:40 pm

      i gesuiti dicevano: lasciateci un bambino fino a quando compirà 6 anni, e ne faremo un prete per tutta la vita. ciao

      Mi piace

  4. TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE permalink
    1 novembre 2011 1:36 pm

    In quel Mondo Nuovo avevano scovato ancora un solo individuo concepito e nato in modo normale invece che in provetta: lo hanno fatto fuori, troppo selvaggio!
    Io credo che oggi, gli esseri umani, sono creati proprio come in “provetta”, dove per “provetta”, intendo il contesto creato ad arte dai vari governi tramite i media, le scuole, ed altro. se vuoi valutare e partire dal fatto, che, già da piccoli vengono bombardati da messaggi subliminali, dalle tv, tramite cartoni, documentari, programmi per i piccoli, per non parlare dei video giochi per pc e consolle, che inducono ad un certo comportamento e modo di vivere, dal modo di vestire a quello di parlare, etc. converrai con me che, anche se non è come nascere in provetta, ci sono andati vicino. ciao e buona giornata

    Mi piace

    • 1 novembre 2011 2:16 pm

      altrochè se concordo. sono andati perfino oltre, perchè nel Mondo Nuovo di fantasia la gente non aveva scelta e non sapeva di doversi porre dei problemi; in questa nostra realtà, invece, sollecitano la scelta ma già stampano nella mente quale è la “migliore”. Per esempio proprio sul concepimento in provetta, si è indotti alla scelta considerata progresso della scienza. Chi mai si pone e quando mai si è posto fin dall’inizio il problema etico se ciò sia un bene o no per l’umanità?

      Mi piace

  5. 1 novembre 2011 11:39 pm

    Puntuale descrizione degli avvoltoi piombati a Tripoli

    http://www.amedeoricucci.it/la-corsa-alloro/

    Mi piace

Trackbacks

  1. LIBIA ORE ZERO: uno sguardo dentro e intorno | Tutto Ciò Che Si Immagina è Reale……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Maghreb, Medio Oriente e Golfo

Ella Gadda

"Oh, santo Dio, la vita ci raggiunge dovunque!"

Aletho News

ΑΛΗΘΩΣ

Tom Rollins

Middle East politics: Egypt, Israel-Palestine and foreign policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: