Si sentiva, no? Un po’ come gli animali avvertono l’arrivo del terremoto… ecco, oggi che Berlusconi fa intravedere le sue dimissioni – senza porre una data precisa, ok! – stasera in ogni stazione radio … MontiMario MontiMonti

Cambiare governo è nel nostro diritto e nostra responsabilità? Sì!
Allora perché abdicare?

Perché consentire alla tribù Bilderberg di decidere per noi?

Le tribù propriamente dette sono legate dal sangue, i membri non si scelgono, capitano l’uno all’altro in forza di precedenti concepimenti. La tribù Bilderberg è legatissima dal denaro, ma  i membri si scelgono l’un l’altro.
Con quale criterio? Non si sa
che quello che si vede: sono esponenti al vertice delle organizzazioni, delle imprese, della politica, delle banche, del campo militare.

Riunione tribale una volta l’anno.
Cosa si dicono? Non si sa
: non escono dichiarazioni né trascrizioni. Probabilmente ognuno relaziona sul suo settore e riceve il compitino per l’anno seguente.

Che differenza c’è fra la P2, per esempio, e il gruppo Bilderberg? In sostanza nessuna, vista la legge del segreto, non è dato sapere quali erano gli scopi ultimi che manovravano la pedina Licio Gelli un tempo e i bilds oggigiorno.

Nomi dell’italico stivale nella tribù? Certamente. Florilegio:

Franco Bernabé, telecomunicazioni;   Fulvio Conti, energie;   John Elkann, industria; il fu Tommaso Padoa Schioppa,  ministro del Tesoro;  Gianfelice Rocca, impiantistica;  Paolo Scaroni, petrolio
E vogliamo dimenticare il Premier del ministro antibamboccioni Padoa Schioppa?
Certo che no: Romano Prodi: il professore.

Ci sono dei bilds nell’attuale governo Berlusconi? A me sembra di no, ma non sono esperta.
Mi sono sempre occupata poco di lui  fin da quando è entrato in politica accompagnato dagli osanna, perchè da lì ho visto calare a picco il livello psico-ideo-comunicativo della sinistra.A’ da passà a nuttata mi ero detta.
***Ringrazio il commentatore che mi ha informato che all’ultima riunione partecipava anche Giulio Tremonti e chi mi ha segnalato questo video


E’  stata una nottata lunga come quelle del Polo, ma alla fine supponevo,  secondo natura, un’alba chiara.
Invece voilà Mario Monti, membro eccellente delle riunioni Bilderberg.

A furor di Bilderberg dobbiamo avere un nuovo governo targato Monti?

E come nel circo dell’antica Roma:  pollice verso ….subito subito, presto presto, sciué sciué al governo che c’è?

“Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano – si legge nella nota del Quirinale -, ha nominato oggi Senatore a vita, ai sensi dell’articolo 59, secondo comma, della Costituzione, il professor Mario Monti, che ha illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo scientifico e sociale. Il decreto è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, onorevole dottor Silvio Berlusconi.

A dieci mesi trascorsi, il 2011 ha visto Bilderberg e i cugini giovani della Trilaterale, decapitare
l’Egitto (e poi: militari),
la Tunisia (e poi islamisti+militari),
la Costa d’Avorio (e poi un sanguinario lacchè dei francesi+militari)
la Libia (e poi: una coalizione di animali che abbandonano la nave che affonda+alqaeda+British Petroleum)
Grecia e Italia  sono in corso d’opera (e poi:?????)

Ma se perfino Mario Borghezio aveva suonato la sveglia!!

Ha fatto anche di più: alla riunione di quest’anno si è presentato all’entrata e gli agesti della sicurezza privata lo hanno pestato.

Si preferisce la poesia? Non c’è che da scgliere, ecco Giuseppe Giusti ne “Lo Stivale”

o qui non vi farò la litania
di quei che fur di me desiderosi;
ma così qua e là per bizzarria
ne citerò soltanto i più famosi,
narrando come fui messo a soqquadro,
e poi come passai di ladro in ladro.

Discussione della situazione italiana, documentata e competente in 4realinfo’s

Annunci