Skip to content

Saif al Islam, il “senza diritti”, come migliaia di prigionieri in Libia

22 dicembre 2011

mcc43

Da Viva Libya  di Alexandra Valiente  

Pubblico la risposta di Alexandra Valiente  al comunicato della HRW sulle condizioni di Saif Al Islam. La Human Right Watch, e in particolare il suo ramo libico, hanno giocato fin dall’inizio delle rivolte a Bengasi un ruolo  di disinformazione che ha contribuito a distruggere vite umane, ha avallato genocidi inesistenti da parte dell’esercito, ha taciuto sulla scomparsa di 105 bambini dall’orfanotrofio di Misurata, non ha mosso un dito contro il CNT per l’uccisione di Muhammar Gheddafi e il figlio Mutassim che erano a tutti gli effetti prigionieri di guerra.
Ora la HRW si presta – infangando ancora una volta la sua dichiarata mission – a ledere gravemente i diritti del detenuto, anch’esso prigioniero di guerra, Saif al Islam, dipingendo a rosee tinte la  sua condizione nel momento stesso in cui comunica che è privo di assistenza legale.  L’articolo completo, di cui pubblico la traduzione della prima parte, nel quale Alexandra Valiente risponde alla HRW è a questo  link e  invito a leggere l’originale inglese nella stesura completa e i commenti. 

 Editor’s Note:

Questa è una manovra sommamente  ingannevole del HRW.

Saif ha voluto parlare con il suo avvocato fin dalla sua cattura.

Sarà Saif concesso il diritto di scegliere il proprio Collegio difensivo?

Alla sua famiglia è stato efficacemente impedito di intervenire in suo favore.

Non stupisce che HRW tenti di apparire virtuoso, ma sgomentano  l’ipocrisia, il tradimento e le presenti flagranti violazioni dello stato di diritto.

Ciò che è chiaro è che la CIA e i loro vassalli  CNT stanno manovrando le circostanze a loro favore affinché il processo del prigioniero politico si tenga in Libia. Questo è ciò che avevamo sperato di scongiurare.

Che la tribù di Zintan ne sia a consapevole o meno, è usata in modo molto efficace dall’imperalismo.

Se la condizione fisica di Saif è buona, perché sarebbe necessario spostarlo dalla Libia per il trattamento (chirurgico)?

Se il CNT non considera il caso di Saif di competenza della Corte penale internazionale, in base a quali accuse è prigioniero in Libia?

“Il patto internazionale sui diritti civili e politici (ICCPR), che la  Libia ha  ratificato nel 1970, afferma che a chiunque vengano rivolte accuse penali ha il diritto” di essere informato tempestivamente e in dettaglio in una lingua che lui capisce della natura e della causa dell’imputazione rivoltagli”

Non ci sono accuse contro Saif.

“Gli standard internazionali, tra cui i principi fondamentali delle Nazioni Unite sul ruolo di avvocati, stabiliscono che agli imputati sia consentito  rapido accesso all’assistenza di  un avvocato, non più tardi 48 ore dopo l’arresto”.

Saif è stato detenuto per due mesi senza accuse e senza accesso all’assistenza legale.

“I principi fondamentali stabiliscono  che i detenuti devono avere adeguate opportunità, tempo e strutture per essere visitati  e per consultarsi  con un avvocato, senza ritardo, intercettazione o censura e in completa riservatezza. Tali consultazioni possono essere visibili da terze persone, ma non intercettate o censurate da funzionari di polizia e in piena riservatezza. 

” La Carta costituzionale della Libia riconosce il ruolo centrale dei trattati internazionali sui diritti umani”.

Se il CNT e la tribù di Zentan osservano le disposizioni di legge, perché all’avvocato di  Saif è stato negato l’accesso,  a ogni tentativo di vedere il  cliente?

Perché ha la NTC ordinato HRW ed il CICR, di non parlare con l’ avvocato di Saif o con la sua famiglia?

Menzogne che si disintegrano ad un attento  esame.

Alexandra Valiente

Viva Libia!

 

(documenti precedenti: qui e qui  )

Sono io stessa da tempo profondamente indignata per l’impunità con cui i personaggi che (non) governano la Libia osano calpestare quei diritti fondamentali che distinguono un paese civile da una condizione di barbarie e arbitrio.
Stupita che quegli stessi sostenitori  di un intervento Nato contro la “dittatura” Geddafi ora tacciano per la dittatura arrogante che consente la detenzione di Saif contro ogni regola del diritto internazionalmente accettato e – va ricordato — di migliaia di altri  prigionieri nelle carceri del paese, egualmente senza accusa, oltre alle epurazioni violente cui gli abitanti di Tripoli sono sottoposti  se sospettati di avere orientamenti lealisti.

Le mie posizioni sono note a chi legge questo blog, la vicenda di Saif è rintracciabile nei post alla Tag con il suo nome, e la denuncia di ciò che accade veramente nella Libia di oggi è disseminato nei vari post della categoria Libia. 

aggiornamento 

Ansa ha diffuso  questa notizia

ANSA) – ROMA, 21 DIC – Il presidente del Cnt, Mustafa Abdel Jalil, ha detto che la prossima settimana dovrebbe iniziare il processo in Libia contro Saif al-Islam, il figlio ed ex delfino di Muammar, catturato a meta’ novembre nel sud della Libia.

Lo stesso giorno AlArabya

I giudici della Corte penale internazionale hanno chiesto ulteriori informazioni relative alla richiesta della Libia per processare Seif al-Isl ām in Libia. Human Rights Watch ha detto che le autorità libiche hanno tempo fino al 10 gennaio a rispondere.

 Jalil ha tutto interesse a lasciar intendere di essere in grado di processare Saif al più presto, ma in tutta evidenza la Libia non è ancora in grado di farlo e, come si intende da AlArabya non al presente  nemmeno autorizzato .

E’ LA CORTE STESSA A RIBADIRLO IN UN COMUNICATO DEL 23 DICEMBRE

Iniziando con “A differenza di quanto dichiarano i media” , se il CNT intende processare Saif al Islam, deve fare opposizione alla Corte, i cui giudici sono gli unici competenti a decidere, in caso contrario il procedimento resta di competenza della Corte stessa. 

*****************

segue da Saif al Islam e la tortura delle mosche 

nota – il blog principale di Alexandra Valiente, dedicato alla visione globale della contemporaneità è Ephemeris360

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: