Skip to content

Libano temerario: proteste armate e imboscate politiche

10 febbraio 2012

mcc43

segue da Il confine Siria-Libano e la stoltezza occidentale

***

Il Libano è un paese dove la gran parte dei cittadini finge che non esistano campi (prigione) dei Profughi Palestinesi. I  giovani non conoscono la storia, perché i programmi scolastici si fermano alla liberazione dal colonialismo francese nel 1946, e chiedono
“Perché i Rifugiati Palestinesi non tornano a casa?”.

Le donne non possono trasmettere la nazionalità libanese ai figli se il marito è uno straniero. La vita politica è condizionata dall’appartenenza a una religione, talvolta a una setta religiosa e richiede precise alchimie per non far deflagrare le rivalità.
L’esercito denuncia violazioni dei confini sud da parte dell’esercito di Israele.

Tuttavia  oggi nel Libano,  evidentemente immemore del suo sanguinoso passato, ci si occupa della Siria, foglia di fico dietro cui si nascondono con spregiudicata avventatezza i giochi della politica nazionale in sinergia con la corrente destabilizzazione del Medio oriente.

Oggi il Primo Ministro, il miliardario Najib Mikati, è in visita ufficiale in Francia e dichiara “La mia posizione è che il Libano non può essere utilizzato come canale per cospirazioni o per conflitti con nessun paese arabo” , confermando la politica di dissociazione dagli eventi in Siria,  nel timore che qualsiasi altro corso di azione potrebbe influenzare negativamente il Libano.

Oggi  Saad Hariri, il magnate ex Primo Ministro (prima di cedere la poltrona a Mikati), nato ed educato in Arabia Saudita, dopo aver chiesto nei giorni scorsi una No Fly Zone sulla Siria e aver previsto l’imminente caduta del regime,  lancia un appello alla Lega Araba perchè si vada oltre la condanna formale della repressione, prendendo  concrete misure.

Oggi , riporta il Daily Star , le annunciate dimostrazioni anti-Assad sono scoppiate puntualmente “dopo la preghiera del venerdì” in molte parti del paese

Dopo la preghiera del venerdì, i manifestanti sono usciti dalle moschee a Sidone e di Tripoli, seconda città del Libano.

A Sidone circa 4.000 uomini, donne e bambini hanno  sfilato verso il centro della città. I manifestanti, brandendo striscioni che denunciavano Assad,  hanno gridato slogan contro la posizione della Russia sulla Siri che con la Cina  ha recentemente posto il veto alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza ONU volta a far cessare lo spargimento di sangue della Siria.
“O Siria, si sente odor di macelleria” si leggeva su  uno striscione. Un altro: “Sostenere un macellaio è un peccato.”
Anche un gruppo di membri dell’opposizione siriana residenti a Sidone ha preso parte alla manifestazione.

In Tripoli, tra severe misure di sicurezza, una folla di circa 700 persone si è mossa dalla moschea  Al-Mansour Al-Kabir .
“O residenti Homs, Tripoli è con voi fino alla vittoria  contro l’oppressione”, gridavano i manifestanti. Hanno anche gridato  la loro condanna dei “crimini” commessi in Homs e Aleppo. Un’altra manifestazione ha preso il via da un’altra  moschea nelle vicinanze.

Nella Valle della Bekaa del Libano orientale due manifestazioni.  Circa 500 manifestanti dalla moschea di Ali ibn Abi Taleb in Saadnayel  un’altra di circa 100 persone dalla moschea Qab Elias ‘Al-Kabir. Contemporaneamente 100 persone hanno dimostrato alla moschea  Sahat al-Imam  a Beirut ovest.

Non ci sono notizie di incidenti, conclude il Daily Star, ma a Tripoli  due bombe scoppiate nei pressi dell’università e lanci di razzi inducono il Presidente  Michel Suleiman a chiedere al capo delle forze armate di prendere ogni  provvedimento necessario per far tornare la calma.
Gli scontri  sono durati tutto il pomeriggio,  fra due quartieri della città, causando cinque  feriti, fra cui due soldati.

I manifestanti, del “dopo preghiera”,
contro il laico Bashar Assad

Questo slideshow richiede JavaScript.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Chiara Zanone Translations

Italian translator and proofreader

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

مدوّنة مريم

“Each generation must discover its mission, fulfill it or betray it, in relative opacity.”

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

TU PUZZI

Com'è grande il pensiero che veramente nulla a noi è dovuto C. Pavese

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Hic Salta!

LE MONDE N'EST PAS ROND

Artistic webzine on migration, borders, human rights

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: