Skip to content

C’è un futuro in Israele,Yair Lapid: “Io sono un sionista”

24 gennaio 2013
tags:

mcc43

Quanto poco certe definizioni  rivelano di un personaggio e del suo programma politico. “Laico” è  l’aggettivo che si spreca in questi giorni per l’astro nascente della politica di Israele:  Yair Lapid che ha portato il suo nuovo partito Yesh Atid (C’è un futuro) a essere il secondo per numero di seggi nel Parlamento di Israele. Laico è un aggettivo cui si dà immediatamente credito, come a un sinonimo di moderno e razionale,  libero da influenze religiose o in qualche modo oscurantiste.

Alla laicità rivendicata da un partito  spesso si applica anche la collocazione al “centro” dell’arco delle forze politiche.   Ora che l’onda del sentire comune, come viene rappresentato dai media, pone alte aspettative  sui partiti di “centro”,  il  programma di Lapid che parla di ‘economia,  questioni sociali,  lotta alla corruzione e ai privilegi delle istituzioni religiose, appare a prima vista un rinnovamento rispetto alla politica destrorsa di Benjamin Netanyahu.

Il privilegio che Lapid vuole abbattere è l’esenzione dal servizio militare di cui gode la comunità ortodossa. In pratica propone un’estensione delle forze armate e dei relativi costi, già spropositati, che lo stato sostiene. Non a caso su questa proposta ottiene il sostegno del partito dei coloni,  componente nazionalista e guerrafondaia della società, HaBayt Hayehudi di Naftali Bennet.

Parlamento Israele

Sommando i seggi conquistati da Netanyahu, Lapid e Bennet, si forma una maggioranza che rivela, contrariamente a quanto alcuni sostengono,  uno spostamento a destra di  Israele, sebbene il Likd-Yisrael Beitenu  di Netanyahu non abbia ottenuto  i risultati attesi alla vigilia.

Sulla questione dei Palestinesi, Lapid non ha detto molto in campagna elettorale, ma si è dichiarato  favorevole alla ripresa dei negoziati. Prima di rallegrarsi, occorre leggere la sua dichiarazione 

“Israele dovrebbe tornare al tavolo dei negoziati con i palestinesi. Ogni persona sana di mente sa come andrà a finire: I palestinesi avranno un paese e gli insediamenti rimarranno una parte di Israele”

Sulla questione di Gerusalemme è stato ancora più lapidario.

“Gerusalemme appartiene al popolo di Israele e a nessun altro”

Una convinzione che è come una  lapide sopra la millenaria storia della città. Oscurantismo, altro che razionalità laica.

Il  msm deve ancora scoprire, quindi, approfondendo la conoscenza di questo giornalista televisivo, è che gli aggettivi “centro” e “laico” sono molto  probabilmente vuoti di senso.

Ecco  un estratto della sua autopresentazione in un articolo del  sito Ynetnews, vicino alla Debkafile, organo di disinformazione dei  servizi segreti israeliani , sotto il titolo “Io sono un sionista”, reiterato  dodici volte.

 Io sono un sionista.

 L’ebraico è la lingua che uso per ringraziare il Creatore, e per giurare. La Bibbia non contiene solo la mia storia, ma anche la mia geografia. Re Saul è andato a cercare muli su quello che è oggi l’Autostrada 443, il profeta Giona salì sulla sua nave non troppo lontano da quello che oggi è un ristorante di Jaffa, il balcone da cui Davide vide Betsabea deve essere ora diventato di proprietà di qualche oligarca ormai.

Io sono un sionista.

La prima volta che ho visto mio figlio con l’uniforme dell’ IDF sono scoppiato in lacrime, non ho perso la cerimonia dell’accensione della torcia nel Giorno dell’indipendenza da 20 anni,  la mia televisione è stato prodotta  in Corea, ma le ho insegnato a fare il tifo per la nostra nazionale di calcio.

Io sono un sionista.

 Credo    nel nostro diritto su questa terra. Le persone che erano perseguitate senza motivo nel corso della storia hanno il diritto a  uno stato proprio e a essere liberi di costruirsi gli F16. Ogni manifestazione di antisemitismo da Londra a Mumbai mi fa male, ma dentro di me penso che gli ebrei che scelgono di vivere all’estero, non riescono a capire una cosa molto semplice di questo mondo. Lo Stato di Israele non è stato creato affiché gli  anti-semiti scomparissero, ma piuttosto, affinché sia possibile non curarcene più.

Io sono un sionista. Non ha detto “Io sono un Israeliano”. Questa è un’ombra inquietante che si stende sull’ intero Medio Oriente.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Maghreb, Medio Oriente e Golfo

Ella Gadda

"Oh, santo Dio, la vita ci raggiunge dovunque!"

Aletho News

ΑΛΗΘΩΣ

Tom Rollins

Middle East politics: Egypt, Israel-Palestine and foreign policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: