Skip to content

Tunisia: la rivoluzione sfigurata

26 luglio 2013
tags: ,

mcc43

Tanslator

Tunisia, e l’assassinio politico | Egitto, e il golpe

Non c’erano molti  “gelsomini” nelle piazze tunisine del 2011, come piaceva ai media occidentali raccontare. C’era rabbia contro una classe politica acquattata dietro il dinosauro Ben Alì e si spartiva tutto ciò che di valore materiale aveva il paese. Spogliare dei valori materiali ottunde anche lo spirito di rivolta. Per molti anni la gran massa della popolazione tunisina ha accettato la situazione o cercato speranza all’estero, talvolta incontrando la morte nel viaggio o una vita da clandestini costretti a operare con la criminalità. Qualcosa sicuramente non c’era nelle piazze rivoluzionarie della Tunisia del 2011: le armi e il denaro di paesi stranieri.

Nel 2012,  primo anniversario della rivoluzione, le speranze di aver dato luogo ad un vero cambiamento erano ancora intatte.

Nel 2013, Febbraio, un commando ha freddato Chokri Belaid:   leader di un partito d’opposizione. 

 

La Tunisia era a un bivio: in quale direzione sarebbe andata?

 

Mohamed Brahimi

Il 25 luglio Mohamed Brahmi, membro dell’opposizione tunisina, ex segretario generale del Movimento del Popolo, deputato dell’Assemblea costituente è stato assassinato in un agguato davanti alla sua abitazione di Tunisi.

L’esecuzione è avvenuta con la stessa arma che cinque mesi or sono  uccise Bel Aid, affermano le autorità.

****

Nelle ultime settimane sembrava che le uniche notizie in uscita dalla Tunisia riguardassero la  vicenda di Amina, la “creatura” del gruppo Femen che si autodefinisce organizzazione di  “femministe atee”, dedite fra le altre imprese nudiste anche all’abbattimento di croci cristiane. 

In questi giorni l’Egitto ha subito un colpo di stato e – paradossalmente – senza suscitare indignazione nei governi “democratici” occidentali. Nemmeno nella folla di rivoluzionari e liberal da social media.

La sceneggiatura dell’informazione sta presentando la drammatica situazione del Nord Africa come una lotta fra gli illuminati laici e gli oscurantisti religiosi.   E’ facile abbagliare quelli che s’informano superficialmente.

Ancora più facile offrire alle diffuse insoddisfazioni delle popolazioni europee un diversivo per alleviare le tensioni. E per  giocare contro i propri interessi: quali saranno i riflessi sull’Europa del caos che troppi hanno interesse a suscitare?
Facile inebriare gli orecchianti dell’ateismo, ben sapendo che la reazione pavloviana è scatenarsi contro chi proclama una fede.
Restano i molti che non hanno voce nei media per denunciare il crimine contro i diritti umani che l’esercito sta perpetrando con la detenzione arbitraria del presidente egiziano Morsi.  

??????????
E’ il fascismo new style con cui il capo di stato maggiore, golpista e carceriere, invoca dalla piazza l’autorizzazione a combattere il terrorismo! L’appello del generale Al Sisi è una mossa improvvida o coscientemente criminale? Questo il risultato:   

****

Le monarchie del Golfo temono l’instaurarsi di regimi democratici in Egitto e Tunisia, dove il partito dei Fratelli Musulmani ha un vasto radicamento o ha suscitato grandi speranze che l’hanno fatto prevalere alle elezioni.
Israele ha un ovvio interesse a non permettere l’instaurarsi di sistemi che le sottraggano la definizione di unica democrazia del Medio Oriente (definizione che chiude entrambi gli occhi sull’autoproclamazione di “stato ebraico”)
Gli Stati Uniti necessitano sia in Egitto sia in Tunisia dei leader occidentalizzati, come sono riusciti a far emergere in Libia. L’Algeria è sull’orlo di un cambiamento di leader, vista l’avanzata età e lo stato di salute più che precario di Bouteflika… 

Che nelle piazze arabe scorra il sangue e l’Islam venga dipinto come incapace di garantire la libertà, non è tanto un motivo di indifferenza oppure miopia quanto una voluta ignobile  tattica geopolitica.

Google+

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 26 luglio 2013 9:19 pm

    Non arrivo a capire come l’Islam (che di suo ha già connotazioni imperialiste) sia potuto degradare in pochi decenni. Prima eravamo tutti fratelli. Ora si è generalizzato un radicalismo tale che arriva a uccidere i propri fratelli.
    Non sarà l’influenza nascosta di un ordine privato che istiga i movimenti jihadisti per poi controllarli a livello mondiale? Il popolo non è solo uno strumento sfruttato (come sempre) per l’interesse di pochi?

    Mi piace

    • 26 luglio 2013 9:35 pm

      Parola per parola, ne sono convinta. In quanto all’Islam…. è iniziato come creazione di una comunità intorno a una fede comune, un passo avanti rispetto alla salvezza tutta individuale. Tuttavia ha da subito mostrato le stesse pecche di ogni forma di monoteismo: quel dividersi fra chi detiene il vero e “gli altri” che deviano.
      Nonostante l’apparenza, temo sia proprio la credenza in un unico Dio a non essere ancora entrata nel profondo degli esseri umani; il politeismo continua a mimetizzarsi e insinuarsi in molteplici e perduranti guerre di Troia.

      Mi piace

  2. Marc permalink
    30 luglio 2013 9:39 pm

    Le rivoluzioni arabe non hanno ancora portato nulla di concreto e stabile tranne l’abbattimento del turismo e la crescita della disoccupazione.
    Ciao, post ok come sempre

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: