Skip to content

I bambini di Beslan, angeli sacrificati dal petro-terrorismo

3 settembre 2013

mcc43                                                                                                  Google+

Dall’uno al tre settembre del 2004 nella scuola di Beslan , nell’Ossezia del Nord si è consumata un’incommensurabileBeslan tragedia. Un  gruppo di 32 ribelli  fondamentalisti islamici e separatisti ceceni sequestrò 1127 persone. Nessuno uscì indenne.
Il sequestro si concluse con il 
massacro  di 186 bambini, e un numero quasi altrettanto grande di adulti.  700 furono i feriti, alcuni dei quali morti in seguito per lesioni inguaribili. 

La responsabilità dell’organizzazione venne rivendicata Shamil Basayev la realizzazione fu opera di un commando internazionale, includente almeno due inglesi-algerini e alcuni arabi aderenti ad al-Qāʿida, tutti collegabili alla moschea di Finsbury Park nel nord di Londra. 

Dalla relazione conclusiva del  Governo della Federazione Russa risultò che erano state intercettate telefonate in arabo partite dalla scuola di Beslan verso l’ Arabia Saudita 

e altro paese del Medio Oriente non svelato. Test di medicina forense stabilirono che 21 dei  33 terroristi agivano sotto l’effetto di droghe.

  • Rivendicazioni indipendentiste a copertura del petro-terrorismo internazionale.
  • Riassumo e trascrivo da un’intervista radiofonica dello scrittore Nicolai Lilin

L’attacco è stato di matrice islamista e l’ottanta per cento dei terroristi era di nazionalità cecena, ma questo non significa che il popolo ceceno sia un popolo di assassini o che il governo sponsorizzasse l’azione terroristica.  Per lo sforzo finanziario e organizzativo richiesto, un’azione di questa portata  non poteva che essere patrocinata a livello internazionale dai paesi che sostengono il terrorismo AlQaedista.
Per l’attacco alla scuola di Beslan i soldi sono arrivati direttamente dall’Arabia Saudita. La sua realizzazione è stata possibile a causa della disorganizzazione operativa del governo russo, tradizionalmente mai pronto ad affrontare questi eventi, ma soprattutto dalla corruzione.
Il fatto che tranquillamente i terroristi siano riusciti a passare la frontiera e raggiungere la scuola, significa che in tutti i posti  di blocco c’è stato qualche ufficiale che si è fatto corrompere per lasciare passare le auto cariche di armi e di esplosivi.
Lo stesso si può dire per  il sequestro al teatro Dubrovka di Mosca (ottobre 2002, di circa 850 civili da parte di un gruppo di 40 militanti armati ceceni  (che chiedevano il ritiro immediato delle forze  russe dalla Cecenia e la fine della seconda guerra cecena). Mosca è  una città piena di posti di blocco dove anche io passeggiando vengo fermato dalla polizia che mi chiede di mostrare il passaporto. E’ ipotizzabile addirittura che un mezzo della polizia o dell’esercito abbia dato copertura al commando che altrimenti non sarebbe passato inosservato essendo in assetto da combattimento, con armi molto ingombranti, mitragliatrici e lanciagranate, oltre alla bomba con 300 chili di tritolo che venne fissata al soffitto (Impedire ai terroristi di farla detonare fu il motivo per cui venne infiltrato attraverso l’impianto di condizionamento la miscela gassosa che doveva neutralizzare il commando, ma che causò vittime anche fra i civili sequestrati.) 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 4 settembre 2013 12:28 am

    Grazie per aver ricordato questa terribile tragedia.
    La ricordo ancora e non la scordo.
    Non ci riesco….

    Mi piace

    • 4 settembre 2013 12:46 am

      C’è chi si abitua, chi non ce la fa, anche perchè NON vuole assuefarsi alla crudeltà gelidamente amministrata per scopi infami.
      Ciao e mille grazie

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: