Skip to content

Lo “sdoganamento” del nazismo mentre l’audience sta a guardare

23 febbraio 2014

mcc43                                                                                                                      Google+

Ucraina, UE, FMI, Sebastopoli, Russia

Krzysztof Kieslowski disse “All’industria televisiva non piace vedere la complessità del mondo . Predilige i report lineari  con idee semplici : questo è bianco , questo è nero, questo è buono, questo è cattivo “. La medesima osservazione si applica oggi alla generalità dei mezzi di comunicazione.
Un carattere tipico dei fascismi consiste nell’individuare “un” responsabile dei problemi di un paese, avviarne la demonizzazione, cancellarne la presenza. Lo fece il nazismo con la colta classe ebraica della Germania come oggi il feldmaresciallo Al-Sisi con i Fratelli Musulmani, lo stesso  sta avvenendo in Ucraina.

Victoria Nuland

Victoria Nuland: “Fuck Europe”

Dalle dimostrazioni di Kiev la narrazione esclude tutto quello che esula dal “popolo vuole entrare in Europa”. Quasi rispondendo a un segnale di  ultrasuoni, i più hanno improvvisamente iniziato a parlare di regime  vs Europa-libertà, nonostante le trattative con la Ue  non riguardassero per nulla l’ingresso dell’Ucraina nella Comunità, ma il libero scambio commerciale. La piazza è dominata da bande di estrema destra dichiaratamente  razziste. “Combatterò Ebrei e Russi fino alla morte” è il programma di  Aleksandr Muzychko, un ex combattente in Cecenia dalla parte dei terroristi, islamici e non, inviati dall’Occidente e dalle monarchie del Golfo.  Agitando il Kalashnikov  “Se domani questi bastardi [i poliziotti] a Kiev non si fermeranno, prenderemo le unità militari, ci impadroniremo dei carri armati, perchè sappiamo come farli funzionare, e la vittoria sarà nostra”. Non è stato necessario arrivare a tanto: gli inviati di Germania, Francia e Fondo Monetario accorsi in loco  – dopo la raffica di incontri di Victoria Nuland  con gli uomini d’affari – hanno tenuto per mano l’Ucraina nel corso dell’ impeachment, della fulminea abrogazione del reato d’  abuso d’ufficio e conseguente scarcerazione di Julia Thymoshenko, aureolata reincarnazione di Evita Peron, secondo la mitologia da essa stessa proposta.

Dalla Spagna l’eco di una grande manifestazione in sostegno del “popolo ucraino” dei gruppi locali  neo-nazisti , in Italia il sito di Casapound rivendica  ed esulta per “Lo sforzo eroico del popolo ucraino, soprattutto dell’opposizione nazionalista, protagonista indiscussa della piazza negli ultimi giorni per riconquistare la propria sovranità, non può che far esultare chiunque abbia a cuore la causa dei popoli e delle nazioni”. 

Una comune tacita aspettativa accosta registi mondiali e gruppi neo-nazi locali: l’incapacità del pubblico di intravedere il modello sotteso.

.
Il modello messo in atto dal FMI ovunque vi sia da sovvertire un paese per ” promuovere e mantenere la cooperazione monetaria internazionale, l’espansione e la crescita equilibrata del commercio internazionale, la stabilita’ dei tassi di cambio ed il sistema multilaterale dei pagamenti” ,  che in pratica comporta privatizzazioni e perdita del controllo nazionale sull’economia e lo sviluppo.

Aleksandr Ohrimenko, presidente del centro studi analitici ucraino:

“La crisi finirà appena gli oligarchi si saranno spartiti le cariche nel consiglio dei ministri e definito chi avrà il dominio su quale regione. La rivoluzione finirà il giorno dopo. La gente sulla Majdan non sta necessariamente lì “a stipendio”, però qualcosa in tasca se la mettono, gli attivisti bisogna pagarli, anche i mass-media hanno un costo salato…”

Il Manifesto, : Ucraina, è l’anteprima di una secessione.

Vik­tor Yanu­ko­vich — inca­pace, alla fine cri­mi­nale, con inte­ressi pri­vati, legato ad oli­gar­chi come tutti i par­titi ucraini, ma demo­cra­ti­ca­mente eletto anche secondo cer­ti­fi­ca­zione della stessa Ue, dell’Onu e dell’Osce.

 Julia Tymo­shenko. È la stra­ricca oli­garca ex pre­mier, con­dan­nata per abuso d’ufficio per un con­tratto di for­ni­tura di gas che favorì smac­ca­ta­mente gli inte­ressi di Mosca, e inol­tre già respon­sa­bile di una guerra inte­stina alla Rivo­lu­zione aran­cione del 2004, con­tro il lea­der di quel movi­mento, Vik­tor Yushenko.

L’accaduto è un round fra due oligarchi e  UE, USA e FMI hanno scelto il partito Rada e la Tymoshenko. Hanno scelto anche di fare della russofona  Crimea, sede della base navale russa di Sebastopoli, un focolaio di conflitto verso l’est.

Questo gesuitico tweet

Tweet  di W.Hague

accompagnato dall’imbeccata al giornalista polacco Radosław Sikorski


lo ratifica, stendendo una coltre sugli ordini impartiti da Victoria Nuland per la formazione del governo dell’Ucraina “liberata”. Una conversazione da ascoltare attentamente….

****

La guerra è pace,
La libertà è schiavitù,
L’ignoranza è forza.

ben oltre il 1984 di George Orwell

****

Quanto dista Roma da Kiev? Un Klyčko!

One Comment leave one →
  1. Marc permalink
    23 febbraio 2014 4:47 pm

    e la Tymoshenko incontrerà la Merkel… Donne in politica? Tutto diverso dagli uomini:)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

Novorossia, Russia and Putin

The Twilight of Russian Federation     The Dawn of Novorossia

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

mariepaz

La investigación cultural y linguistica nunca se acaban

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

Beauty Break

La mia pausa di bellezza

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

sapevate(g)lo

Momenti di Gloria.

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

JIHADOLOGY: A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri - www.medium.com/carmine-aceto

+S gen (350)

Non torna mai niente.

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

pietervanostaeyen

Musings on Arabism, Islamicism, History and current affairs

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages. (un blog à venir)

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Nord Africa e Medio Oriente

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 962 follower