Skip to content

Il gran pasticcio: la distruzione delle armi chimiche della Siria

4 marzo 2014
tags: , ,

mcc43                                                                                                                     Google+

Quando Obama e Putin, nel settembre 2013, si accordarono sulla distruzione dello stock di armi chimiche della Siria, molti si chiedevano quale dei due presidenti aveva “vinto” la partita siriana. Oggi possiamo rispondere con certezza che qualcuno ha perso: l’Italia e Gioia Tauro.

.

Rotta da Latakia a Gioia Tauro

Rotta da Latakia a Gioia Tauro

Dal comunicato stampa dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) del 26 febbraio traspare la soddisfazione “Il governo della Siria ha consegnato oggi una quarta partita di armi chimiche, classificate prioritarie, per l’eliminazione“. Sono container di mustard (iprite) caricati a Latakia sulla nave danese Ark Futura diretta al porto di Gioia Tauro. Il direttore Opac, Ahmet Üzümcü,  chiosa “Sviluppo incoraggiante e positivo, anche se molto resta da fare”.

A tambur battente il 27 febbraio, il governo siriano si mette di traverso e, in risposta alle pressioni degli Stati Uniti e dell’Unione europea per un acceleramento delle consegne, Assad chiede una dilazione. La nuova consegna proposta è entro il 13 di aprile, seguita, al 27, dallo spostamento dei carichi stoccati in due siti ora “inaccessibili per motivi di sicurezza”. Poiché è sul governo che cade la responsabilità del trasporto in territorio siriano, la richiesta appare fondata e non pretestuosa, ma l‘ OPAC, alla data del 3 marzo, non ha ancora rilasciato una risposta ufficiale. Resta in vigore il termine del 30 giugno per la fine delle operazioni di distruzione, pur essendo  da tempo convinzione generale che tale termine non potrà essere rispettato.
Altro fulmine a ciel sereno il primo marzo: i container non sono a norma. Non posseggono i parametri di sicurezza previsti a livello internazionale e tocca alla Siria approntare tutti i container necessari per i prossimi trasporti.

.

 Sull’intera questione dell’eliminazione delle armi chimiche siriane si accumulano più reticenze che informazioni chiare.

– I  container fuori norma sono ancora in attesa di riempimento o la scoperta è avvenuta nella stiva di una nave e, in tal caso, in rotta verso quale destinazione?
– Non possibile rintracciare dove siano stati inviate, e come siano state trattate, le tre spedizioni precedenti la quarta di cui parla il comunicato Opac. Un carico era atteso l’11 febbraio a Gioia Tauro (vedere Corriere della Notizia ), una prospettiva che aveva creato preoccupazioni  e originato proteste. Non è possibile comprendere se si è trattato di una banale inesattezza o  di una consapevole disinformazione per sondare le reazioni della popolazione. Oppure, proprio a causa delle manifestazioni locali, si era deciso di dirottare il carico? Il senso comune suggerisce che non si devono perdere di vista questi materiali letali, allo scopo di accertare che la distruzione avvenga secondo le regole.
– Non solamente la pubblica opinione rimane all’oscuro.. Mancanza di tempestive comunicazioni lamenta l’Autorità portuale di Gioia Tauro che “apprende le notizie solo dai giornali ” .
– L‘ente competente a dirigere le operazioni è il Nucleo Batteriologico Chimico Radioattivo (NBCR) dei Vigili del Fuoco. In un comunicato sindacale intitolato “Vigili del Fuoco come canarini”  si legge che da anni il personale non viene aggiornato e che per i mezzi in dotazione mancano fondi per le operazioni di manutenzione.

“Prima di MORIRE come i canarini, i Vigili del Fuoco chiedono la riapertura dei portali scanner denominati RTM910T (45 miliardi di lire spesi,per monitorare le sostanze in transito); il personale rivendica i diritti di  specializzazione alla pari di  altre figure ed il riconoscimento della categoria particolarmente usurante, alla pari o meglio di altri lavoratori  in quanto esposti a rischi di contaminazione.”

Milioni di euro  spesi, ma in realtà sprecati ai quali si somma un altro onere cui, seppure indirettamente, l’Italia deve contribuire. Dal comunicato stampa dell‘Opac “L’Unione europea ha donato 12.000.000 € per finanziare il programma sulle armi chimiche della Siria che verranno distrutte al di fuori dei confini del paese, presso le strutture commerciali. La donazione è stata formalizzata in una cerimonia per la firma del contratto oggi (17 febbraio) a Bruxelles….

.

All’origine di tale nebulosa operazione “armi chimiche siriane” c’è la “red line” di Obama.

Obama e PutinDopo aver dichiarato solennemente che l’uso di armi chimiche da parte di Assad era la linea rossa  che avrebbe fatto scattare l’opzione militare e  dopo averlo indicato responsabile dell’uso del sarin a Ghouta, mentre gli ispettori Onu non avevano accertato le responsabilità della tragedia, Obama si era trovato in una posizione insostenibile. Ne era uscito siglando con la Russia una risoluzione congiunta per l’eliminazione dello stock chimico.
Una decisione improvvisata e mal condotta, della quale possono dichiararsi pienamente soddisfatte solo quelle non identificate strutture commerciali di cui seraficamente  ci parla l’Opac.
.

articolo originariamente pubblicato su Corriere delIa Notizia con il titolo 

L’iprite della Siria: falle nei container e nell’informazione

******

Promemoria : Settembre 2013:
Le valutazioni : Siria/L'accordo sulla distruzione delle armi chimiche. Ha vinto Obama o Putin? DI DOMENICO MACERI* 16-09-2013
Le promesse: Siria, “accordo Usa-Russia”. 7 giorni per la lista, 30 per distruggere prime armi -Redazione Il Fatto Quotidiano 14-09-2013

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Chiara Zanone Translations

Italian translator and proofreader

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

مدوّنة مريم

“Each generation must discover its mission, fulfill it or betray it, in relative opacity.”

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

TU PUZZI

Com'è grande il pensiero che veramente nulla a noi è dovuto C. Pavese

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Hic Salta!

LE MONDE N'EST PAS ROND

Artistic webzine on migration, borders, human rights

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

Lorenzo Piersantelli

Tutto ciò che mi circonda, nel bene e nel male, è un haiku....

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

"Chi non dice quello che pensa, finisce per non pensare quello che non può dire" Giovanni Sartori

John Tevis

Analyst and Writer

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Anna My World Of Makeup

Rencesioni e tutorial Makeup Moda & Lifestyle

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India)

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

Carmine Aceto

Il mondo è pieno di altri

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: