Skip to content

La CIA e la guerra in Libia _ The CIA and the War in Libya

10 giugno 2014

mcc43

 

followers Ansar al Sharia

2012, Brigate Ansar al-Shariah Bengasi

 […]Qualsiasi analisi del conflitto in corso in Libia, e in particolare a Bengasi, deve tener conto del ruolo dei servizi d’intelligence degli Stati Uniti (e di altre nazioni’) che sono  profondamente coinvolti fin dall’inizio. In particolare, esaminando la natura dei combattimenti, Bengasi deve essere intesa sia come una [  turf  war ] guerra tra gang che come uno scontro ideologico.

Da un lato, si tratta di un confronto per il controllo della città più importante del paese, dopo la capitale Tripoli. Dall’altro, è una lotta vitale per il futuro della Libia. La fazione del generale Khalifa  Haftar [Hiftar] immagina una Libia prevalentemente laica aperta a finanzieri occidentali, speculatori e multinazionali. Ansar al-Sharia e gli altri gruppi terroristici vedono  in Libia gli elementi costitutivi di uno Stato islamico (*nota 1) per imporre la sharia. In agguato sullo sfondo, sopra e dietro a tutti i principali attori del conflitto, ci sono la CIA e l’agenda geopolitica degli Stati Uniti. E così la guerra continua; la fine non s’intravede.

continua a leggere con il traduttore  Google  l’analisi di Eric Draitser, giornalista indipendente

*nota 1

ISIS flag

Jihadisti ISIS

Di oggi la notizia che in Iraq la città di Mosul e l’intera provincia di Ninive sono sotto il controllo dell’ ISIS, acronimo del gruppo terroristico   Stato Islamico dell’Iraq e Grande Siria.  L’Isis si è formato durante la seconda guerra  in Iraq alleandosi temporaneamente con AlQaeda nel 2004,  combatte tuttora sia in Siria  sia in Iraq dove si rafforza e il suo obiettivo è il medesimo di Ansar Al Sharia in Libia – responsabile dell’uccisione dell’Ambasciatore americano  Chris Stevens – e tale obiettivo è la fondazione di un califfato islamico.
Solo superficialmente è questione d’imporre regole di condotta secondo la morale e la prassi di 1500 anni fa, in realtà si tratta di una generica rivolta anti-Occidente che le stesse  lobby occidentali delle armi hanno interesse a che sia portata avanti più a lungo possibile. Si assiste a una catena ininterrotta di uccisioni e raramente l’opinione pubblica pensa alla distruzione psicologica, all’arretramento culturale ed economico che vengono imposti alle popolazioni; non si comprende ancora se anche questo sia un obiettivo dentro un disegno geopolitico più ampio.    

****

[…]Any analysis of the current conflict in Libya, and specifically in US soldier IraqBenghazi, must take into account the role of the US (and other nations’) intelligence agencies that have been deeply involved from the very beginning. In particular, in examining the nature of the fighting, Benghazi must be understood as both a turf war, and an ideological struggle.
On the one hand, it is a competition for control over the most important city in the country with the exception of the capital in Tripoli. On the other hand, it is an existential struggle for the future of Libya. Hifter and his faction envision a mostly secular Libya open to Western financiers, speculators, and corporations. Ansar al-Sharia and the other terror groups see in Libya the building blocks of an Islamic state to be governed by sharia. And, lurking in the background, above and behind all the principal actors in the conflict, is the CIA and the US geopolitical agenda. And so the war continues; no end in sight.

more …. by Eric Draitser,  independent geopolitical analyst

Google+

 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 10 giugno 2014 6:08 pm

    Dovresti ricostruire la telenovela del Primo Ministro, prima nessuno, poi due, poi di nuovo nessuno, O sbaglio?
    Bello questo articolo, e la tua nota chiarisce che i vasti confini del disegno jihadista.

    Mi piace

    • 10 giugno 2014 6:29 pm

      Non sbagli, l’elezione di Maetiq era stata troppo … garibaldina, si doveva annullare, e ora hanno di nuovo il PM a interim che non si era dimesso…
      aspetto nuovi sviluppi, poi riassumo il seguito a Mare Nero … in Libia
      Ciao Marc 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni