Skip to content

Freedom Flotilla e la vergogna d’Israele

29 giugno 2015

mcc43

In solidarietà con quei cittadini israeliani la cui onorabilità è quotidianamente sfigurata dalle azioni illegali e dalle manipolazioni dell’informazione del loro governo

freedom flotilla

Gideon Levy : la flottiglia della pace e la propaganda Israeliana

 da Frammenti vocali
Haaretz 2010

La macchina della propaganda israeliana ha raggiunto i massimi livelli della sua frenesia disperata. Ha distribuito i menu dei ristoranti di Gaza, insieme a informazioni false. Si è lanciata in una inutile battaglia di pubbliche relazioni, che sarebbe stato meglio non fare .Vogliono mantenere l’ inefficace, illegale e immorale assedio su Gaza e non lasciare che la “flottiglia della pace” raggiunga Gaza ? Non c’è nulla da spiegare, non certo a un mondo che non potrà mai comprare la ragnatela di spiegazioni, bugie e tattiche.Solo in Israele la gente ancora accetta queste merci contaminate.Ricorda un rituale pre-battaglia dai tempiantichi, il coro acclama senza fare domando. I portavoci hanno espresso le loro spiegazioni ingannevoli in nostro nome. La scena è grottesca . E praticamente nessuno di noi ha disturbato la performance.Il coro ha cantato canzoni di falsità e bugie. Tutti in coro diciamo che non c’è crisi umanitaria a Gaza e confermiamo l’affermazione che l’occupazione di Gaza è terminata e che la flottiglia è un violento attacco contro la sovranità israeliana : il cemento e il convoglio sono stati finanziati dai Fratelli Musulmani. L’assedio israeliano di Gaza serve a rovesciare Hamas e liberare Gilad Shalit. Il portavoce del ministero degli Esteri Yossi Levy ha superato se stesso proclamando che il convoglio di aiuti diretto verso Gaza è una violazione del diritto internazionale. Non è l’assedio illegale, ma piuttosto la flottiglia. Non era sufficiente distribuire i menu dei ristoranti di Gaza attraverso l’Ufficio del primo ministro, (compreso il filetto alla Stroganoff altamente raccomandato e crema di spinaci) e ostentare la quantità di carburante autorizzata. La propaganda ha cercato di vendere a noi al mondo l’idea che l’occupazione di Gaza è finita, ma in ogni caso, Israele ha l’autorità legale di bloccare gli aiuti umanitari : bugie.Solo una voce ha rovinato la festa un po ‘illusoria : un rapporto di Amnesty International sulla situazione a Gaza. Quattro su cinque residenti di Gaza hanno bisogno di assistenza umanitaria. Centinaia sono in attesa di uscire da Gaza per cure mediche, e 28 sono già morti. Questo nonostante i briefing del portavoce dell’esercito israeliano sulla mancanza di un assedio e la costante assistenza, ma a chi importa?E i preparativi per l’operazione ricordano una farsa particolarmente divertente: il dibattito febbrile dei ministri, il dispiegamento di unitàMasada, unità di commando della polizia penitenziaria specializzata nell’infiltrarsi tra le cellule del carcere, ilcommando navale e l’  unità cinofile dell’esercito Oketz; un centro di detenzione speciale istituito presso il porto di Ashdod, lo scudo elettronico che dovrebbe bloccare le riprese del blocco della nave e la detenzione di persone a bordo.And the preparations for the operation are also reminiscent of a particularly amusing farce: the feverish debate among the septet of ministers; the deployment of the Masada unit, the prison service’s commando unit that specializes in penetrating prison cells; naval commando fighters with backup from the special police anti-terror unit and the army’s Oketz canine unit; a special detention facility set up at the Ashdod port; and the electronic shield that was supposed to block broadcast of the ship’s capture and the detention of those on board E tutto questo a fronte di che cosa? Di poche centinaia di attivisti internazionali, per lo più persone di coscienza che Israele ha cercato di infangare. Sì, questa flottiglia è davvero una provocazione politica, e del resto che cos’è un’azione di protesta se non provocazione politica?E di fronte a loro una nave israeliana di sciocchi che non sanno nè dove andare né il perché. Simile alla vicenda di Noam Chomsky , ma alla grande questa volta.Naturalmente, la flottiglia di pace non porterà la pace, e non potrà nemmeno raggiungere la spiaggia di Gaza. Il piano d’azione trscinerà le navi al porto di Ashdod e trascinerà noi sulle rive della stupidità e degli atti illeciti. Ancora una volta saremo descritti non solo come quelli che hanno bloccato un carico umanitario , ma anche come gli sciocchi che fanno di tutto per minare ulteriormente la propria posizione. Se questo era uno degli obiettivi degli organizzatori della flottiglia di pace, hanno vinto alla grande .Cinque anni fa, il noto scrittore peruviano Mario VargasLlosa, vincitore del Premio Gerusalemme, dopo aver concluso la sua visita in Israele, disse che l’occupazione israeliana si stava avviando al grottesco . Durante il fine settimana Vargas Llosa, che si considera un amico di Israele, vedrà che quella fase ha raggiunto nuove vette di assurdità.
 

Google+

Annunci
2 commenti leave one →
  1. marco permalink
    5 luglio 2015 7:11 pm

    quante boiate, quelli della flottilla sono terroristi. il blocco di Israele è legalissimo

    Mi piace

    • 6 luglio 2015 8:17 am

      Approvo con un certo divertimento questo commento perchè la sua miseria in quanto a informazione e a capacità argomentative dà ulteriore risalto alla ricchezza del testo di Gideon Levy. Ma noooooo…. il lettore faceva ironia, forse

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: