Skip to content

In Libano la partita presidenziale finisce con Teheran 1 e Ryad quasi 0

31 ottobre 2016
tags:

mcc43

michel-aoun-hassan-nasrallah-lebanon

Michel Aoun e Hassan Nasrallah

L’elezione a Presidente di Michel Aoun suggerisce che dal braccio di ferro delle capitali che contano in Libano: Teheran, via Hezbollah, e Ryad, via Hariri, quest’ultima esce sconfitta. Presumibilmente scontenti la Francia, che puntava su Samir Geagea, e gli Usa, che annoverano Saad Hariri fra i loro fedelissimi.

Scrivevamo  a maggio 2014 nell’articolo Libano: le difficili alchimie per eleggere un Presidente   dei vari interessi stranieri che premono sulla politica libanese e sull’avvio delle discussioni per l’elezione presidenziale:

Le tattiche dei due blocchi variano: far mancare il quorum, votare scheda bianca, presentare un candidato manifestamente inaccettabile.
Quest’ultima  sembra la preferita dall’Alleanza 14 Marzo [
Hariri] che ha indicato Samir Geagea, il quale molto si sta adoperando sulla scena internazionale viaggiando fra Arabia Saudita ed Europa, accusando i correligionari Maroniti della coalizione avversaria per lo stallo cui è giunto il Parlamento. La verità è che mai gli Sciiti, fiancheggiatori dei profughi Palestinesi, convergeranno sul nome di Geagea  che fu alleato di Israele durante la guerra civile. E lo dichiarano apertamente.
L’Alleanza 8 marzo [Nasrallah] non ha avanzato candidature ufficiali e segue la tattica del boicottaggio delle sedute. […]  è priva di ambiguità su un solo punto
: è disponibile a votare esclusivamente candidati fortemente schierati a difesa della sovranità territoriale del Libano, in altre parole: che non abbiano agganci con Israele.  […] Secondo i rumors, il nome con qualche possibilità di diventare il candidato di largo consenso è quello del generale Michel Aoun, Maronita nel campo dell’Alleanza 8 Marzo e capo del  FPM.  Fonti anonime di Hezbollah  fanno trapelare che potrebbe avere il loro voto qualora si candidasse, ma il generale è deciso a esporsi solamente se si conclude una preventiva intesa fra le due coalizioni. “

L’elezione odierna mostra che Aoun ha vinto alle sue condizioni, anche se ciò ha tenuto la politica libanese in un surplace di due anni, interrotto proprio quando il partito di Hariri ha abbandonato il candidato Geagea e dato il sostegno ad Aoun  “per il bene del Libano“. Dopodiché il partito di Hezbollah ha annunciato che avrebbe interrotto il suo boicottaggio delle sedute parlamentari rendendo possibile raggiungere il quorum.

Sono stati due anni in cui Tammam Salam ha ricoperto sia la carica di Primo Ministro sia quella di Presidente ad interim. Due anni in cui ha dovuto affrontare l’aggressione jihadista e il sequestro di soldati da parte di Al Nusra, una serie di attentati, la straordinaria mobilitazione popolare You Stink per la crisi dei rifiuti a Beirut e contro la corruzione dei sistema politico, nonché le proposte di cambiamento istituzionale per arrivare all’elezione diretta del Presidente.

Il sostegno degli Sciiti Hezbollah, la forza politica più coesa nonché potente formazione militare in un paese dal debole esercito, alla presidenza Aoun indica agli osservatori il passaggio del testimone da Damasco a Teheran. Per molti anni la regola imposta dai siriani era “voi pensate agli affari, noi pensiamo alla politica” e ogni grande decisione veniva presa o ogni crisi risolta con una telefonata a Damasco.

D’ora in poi saranno, più scopertamente, i Guardiani della Rivoluzione iraniana a intonare il coro della politica libanese. Il cambiamento era nell’aria, perchè di recente gli inquirenti hanno emesso mandati di arresto contro ufficiali siriani, molto vicini ad Assad, con l’accusa di  complotto per le bombe alla moschea di Tripoli nel 2013.

Il nuovo Presidente, tuttavia, non dovrebbe rappresentare un nemico per Damasco, stando alle dichiarazioni di supporto del governo siriano nel 2012, a guerra civile già iniziata, com’era ovvio attendersi da un politico in buoni rapporti con Hezbollah.

Mano tesa ora all’Arabia Saudita, che gli ha fatto recapitare un invito che Aoun ha accettato assicurando “vogliamo migliori relazioni con l’Arabia Saudita”    

Pochi giorni prima dell’elezione di Michel Aoun, il politologo  Rami G Khouri dell’Università Americana di Beirut scriveva amaramente e autorevolmente:

“Ora che  il Libano entra in una selvaggia  ridda di speculazioni e di anticipazioni di quello che succederà poi, l’accordo  ribadisce che in politica non esistono principi, solo interessi; e il mondo politico libanese ha riconfermato che l’auto-interesse dei singoli politici a conservare il loro potere è l’interesse che prevale in tutti. In cambio del sostegno ad Aoun Saad Hariri sarà nominato Primo Ministro. Ciò servirà a frenare un po’  il lento declino di Hariri come un leader politico credibile nel paese.”

 

Google+

 

Advertisements
3 commenti leave one →
  1. 5 novembre 2016 11:33 am

    Fare politica in questo modo non cambierà mai nulla. In Libano non si potrà mai dare una seria svolta alle cose…

    Mi piace

    • 5 novembre 2016 5:56 pm

      Purtroppo… purtroppo. E ora qualche settimana di attesa e bizantinismo mentre Hariri cerca di formare un governo in cui tutti abbiano la loro fetta di corruzione.

      Mi piace

Trackbacks

  1. LIBANO | Pearltrees

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Maghreb, Medio Oriente e Golfo

Ella Gadda

"Oh, santo Dio, la vita ci raggiunge dovunque!"

Aletho News

ΑΛΗΘΩΣ

Tom Rollins

Middle East politics: Egypt, Israel-Palestine and foreign policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: