Skip to content

Maktub blog in WordPress e gli strani numeri del 2016

8 gennaio 2017

mcc43

Nessuna statistica di fine 2016 dai Folletti di WordPress. Chissà perché. Allora provvedo per conto mio, poiché c’è un dato che mi preme sottolineare.
blog-maktub-mcc43
La statistica è presto fatta: 51 articoli pubblicati nel 2016, meno dei 58 del 2015, totale visualizzazioni 32.000, non molto dissimile dai 33.000 dell’anno precedente. Proprio il numero delle visualizzazioni dà un’impressione ingannevole. 

blog-maktub-classifica

In realtà vi è stato un calo nel traffico del blog,  come si vede è nascosto dalle oltre 7000 visualizzazioni di 1 solo articolo: A me gli occhi, please: media e manipolazione .

Un post pietra miliare del blog? Nemmeno per idea. Dava semplicemente voce al disagio di fronte allo stile con cui i media gonfiano o travisano le notizie e la sprovveduta credulità del pubblico.  Perchè, allora, tante visualizzazioni?

L’articolo prendeva spunto da una immagine virale nei social media; rappresentava una stanza piena di uomini seminudi sdraiati sul pavimento. Non vi era nessuna possibilità di risalire al luogo nè alla data dello scatto, tanto meno all’autore, però venne accettata e diffusa come scattata in Turchia a prigionieri del post golpe di luglio, progressivamente commentata come “tortura di prigionieri incatenati”.
Questa fanta-narrazione in crescendo voleva sottolineare il post, che sarebbe passato senza clamore se un noto debunker non l’avesse ripreso, contestando il metodo da me seguito per smascherare l’autenticità del collegamento fra foto e fatti. Non intendevo far concorrenza ai debunker professionali, è ovvio, perciò sorprende che il post di Maktub lo abbia tanto interessato da farne oggetto di un suo articolo.  

Come spesso accade, criticare dà visibilità. Come spesso accade, fissare l’attenzione sull’aspetto tecnico trascura il messaggio: l’effettiva manipolazione delle informazioni. O meglio: aumenta la portata della manipolazione. David Puente, il debunker, infatti, criticando il metodo ha aggiunto credibilità all’immagine, pur non sostenendone apertamente l’autenticità.

Presto abbandonata dai media l’insinuazione sulle “torture” di massa; però l’immagine è stata funzionale a promuovere slogan:

regime”  riferito alla Turchia, sebbene il paese abbia visto elezioni regolari nel 2015, e il partito di maggioranza sia quello che è subentrato a decenni di regime militare

Il Fattoquotidiano: L’Akp ottiene così il 49,46 per cento delle preferenze, percentuale pari a 316 seggi su 550 e si riprende la guida del Paese che tiene saldamente dal 2002, eccezion fatta per gli ultimi 5 mesi quando il paese è stato guidato da un governo ad interim. 

 ” sultano” riferito a Erdogan, sebbene:

La Repubblica: Recep Tayyip Ergodan è il nuovo presidente della Turchia. Il premier ha vinto con il 51,8% per cento dei voti. L’affluenza è stata del 76,6 per cento. Superando quota 50, Erdogan ha trionfato senza dover ricorrere al ballottaggio. Più indietro, il principale candidato dell’opposizione, Ekmeleddin Ihsanoglu, che con il 38,44 per cento ha già ammesso la sconfitta. Terzo il candidato curdo Selahattin Demirtas, fermo al 9,76%.
Si tratta della prima elezione diretta del presidente turco.

La Turchia di Erdogan, nelle mie intenzioni, serviva da esempio di come non debbono essere date le news, se lo scopo è informare sullo stato reale dei fatti, e dell’abitudine con cui le opinioni vengono manipolate, vuoi dal bisogno di creare scoop, vuoi dal deliberato proposito di orientare il sentimento collettivo. Attività oltremodo pericolosa nelle circostanze gravi come un tentativo di colpo di stato.

Di esempi di manipolazione ve ne sono moltissimi. Si pensi alla campagna anti-Brexit, al fuoco di fila contro il candidato Trump. Ma si pensi anche alle improvvise inversioni a U: Erdogan è tornato ad essere chiamato “presidente” da quando ha riallacciato i legami con Putin, Trump eletto è ora narrato come il rimedio all’azione di Obama e per la terrificante Brexit si constata che la Gran Bretagna non sta andando a fondo.

Dell’effettiva sostanza delle politiche, attuate o promesse, negli articoli dei media c’è assai poco. La sensazione per chi osserva attentamente il mondo dell’informazione è quella di assistere ad un gigantesco esercizio di pettegolezzo.

 

Buon anno a tutti i blogger e ai lettori di passaggio.
E  un auspicio per il Mondo con le parole di Seneca:

“Comandare non significa dominare, ma compiere un dovere”

 

 

Google+

 

Annunci
5 commenti leave one →
  1. 8 gennaio 2017 7:20 pm

    Possiamo affermare aldilà di ogni possibile dubbio che l’anno appena trascorso sia l’anno della manipolazione mediatica globale (bufale per lo più)?

    Buon anno!
    Auguri affettuosi
    .marta

    Liked by 1 persona

    • 8 gennaio 2017 7:52 pm

      Affermiamolo pure senza tema di smentita. Auguriamoci di essere smentiti nel timore che il 2017 prosegua sulla stessa linea,,,
      Auguri tanti tanti tanti anche a te, cara Marta

      Liked by 1 persona

      • 8 gennaio 2017 8:51 pm

        Grazie 💐

        Liked by 1 persona

  2. 9 gennaio 2017 11:59 am

    Sono un ragioniere, e nel lavoro la necessità di “riscontro” era d’obbligo. Improvvisatomi scrittore noto che questo “riscontro” non è possibile con wordpress, anche a me non sembravano attendibili i loro dati forniti. Sarà per questo che i folletti non si son visti. A proposito di riscontro hai provato collegare il sito web con le statistiche di google analitics ? Io l’ho fatto ed Il risultato è stato penoso. A quale falsa verità vogliamo credere? 🙂

    Liked by 1 persona

    • 9 gennaio 2017 2:36 pm

      qualche anno fa controllavo l’analytics, poi mi sono accorta che a rincorrere tutto si perde un sacco di tempo.
      Però mi è capitato di constatare che le statistiche non sono specchiatamente esatte – un gruppo di persone si è messo d’accordo per aprire una pagina tutte negli stessi minuti, avrei dovuto vedere un aumento pari ai loro clic, invece solo uno in più. Comunque a me piaceva ricevere dai folletti, probabilmente hanno visti che pochissimi rendevano pubblico il post…
      ciao, buon anno

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

zeitderreife

Meine Bilder, Gedanken und Emotionen

FirstOneThrough

Israel Analysis

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: