Skip to content

Un “pezzo di Libia” condanna alla fucilazione Saif al Islam Gheddafi

29 luglio 2015
tags: , ,

mcc43
Dal giorno della cattura da parte della milizia della tribù Zintan, Saif al Islam Gheddafi è detenuto in regime di segregazione; è possibile che abbia una limitata libertà di movimento nella località di detenzione, ma con l’impossibilità di comunicare sia con i mezzi d’informazione che con i difensori nei vari processi pendenti. L’ultima sua apparizione pubblica verificata risale al giugno 2014.
Vogliono Saif la Corte Penale Internazionale per processarlo per “crimini contro l’umanità” il governo di Tripoli che rigetta le accuse di inabilità a un giusto processo, mentre fisicamente é la città di Zintan che lo detiene e processa per attentato allo stato, insieme all’avvocato Melinda Taylor della Corte Penale Internazionale.

saif al islam gheddafi Vari mesi di silenzio, poi lo scorso 28 luglio la notizia: il Tribunale di Tripoli, a conclusione del “dibattimento”, ha giudicato Saif al Islam colpevole e lo ha condannato in contumacia, avendo Zentan sempre rifiutato di trasferire il prigioniero nella capitale. Ufficialmente, per le udienze era predisposto un collegamento video a circuito chiuso onde consentirgli di assistere al proprio processo. In pratica sembra sia avvenuto per 3 sessioni su 24. La Corte gli aveva nominato un difensore d’ufficio: si dubita che abbia presenziato alle udienze e non si sa ha presentato un’arringa conclusiva.
Da sottolineare che questa vaghezza di informazioni non dipende da negligenze dei media: è tutto ciò che ha potuto appurare Human Rights Watch.

libia processo saif gheddafi tutte le condanne Gli imputati nel processo di Tripoli iniziato nel marzo 2014 erano 38; sono state emanate 32 condanne, di cui nove con esecuzione capitale per fucilazione; le restanti condanne consistono in pene detentive dai nove anni all’ergastolo. Insieme a Saif, gli imputati eccellenti  da fucilare sono l’ex capo dei servizi segreti Abdullah Sanussi, due ex primi ministri, al-Baghdadi al-Mahmoudi e Abuzaid Dorda. Come si vede dall’elenco qui a fianco, fra i condannati a morte c’è Mansour Daw, capo dei bodyguard di Muhammar Gheddafi, presente e sopravvissuto alla cattura e uccisione del rais, e ampiamente sfruttato dai media per accreditare la versione di un’estemporanea uscita di Gheddafi da Sirte. (qui tutti gli articoli su Daw , personaggio che detiene la chiave dei molti misteri sulla fine di Muhammar Gheddafi)
Teoricamente, l’ordinamento libico rende possibile ricorrere alla Corte Suprema.
Ipoteticamente questa, rivalutando prove testimonianze e rispetto delle procedure, potrebbe rovesciare il verdetto.
Se di Saif mancano completamente notizie, per gli altri imputati detenuti nelle carceri di Tripoli sono note torture e negazione delle cure mediche.

Questo procedimento ha ricevuto varie volte attendibili accuse di violazione delle regole del giusto processo che garantiscono un controllo giurisdizionale indipendente e imparziale” afferma  Joe Stork, vice direttore per il Medio Oriente e Nord Africa di Human Rights Watch. “Le vittime dei gravi crimini commessi durante il 2011 meritano giustizia, ma può essere ottenuta solo attraverso procedure eque e trasparenti.” 

Saif  al Islam Gheddafi in questa fase della situazione libica è una pedina nella guerra fra i due governi che si contendono la Libia.
Misurata, asse portante della milizia Libia Dawn che sostiene il governo di Tripoli, è stata la più feroce ala rivoluzionaria anti-Gheddafi.
Zentan, storica rivale di Misurata, è ora in alleanza con le milizie del generale Khalifa Haftar, che fornisce l’ala militare al governo di Tobruk.

La detenzione irregolare di Saif – ostaggio di una tribù – il processo farsa, la possibilità di un processo d’appello, l’applicazione o meno della pena capitale fanno e faranno parte della complessa trattativa che l’Onu sta conducendo per far firmare un’intesa ai contendenti.
Nonostante le dichiarazioni alla stampa, tale intesa non era stata firmata dai rappresentati del governo di Tripoli,
Che la vita di Saif e degli altri condannati sia nelle mani dell’Onu lo conferma l’appello che  John Jones della  Doughty Street Chambers, organizzazione internazionale di avvocati con sede a Londra, ha rivolto nell’imminenza della pubblicazione della sentenza all’inviato Onu Bernardino Leon, chiedendo di intervenire sia sulla detenzione illegale di Saif sia sull’interruzione del processo  farsa.

Tutti gli articoli su Saif alla tag 

Google+

Advertisements
One Comment leave one →
  1. Marc permalink
    4 agosto 2015 1:50 pm

    Se è vero, il fratello non è messo meglio, ma un video dove “milizie” stanno nel carcere a torturare è parte della delegittimazione del governo di Tripoli
    http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/saadi_figlio_gheddafi_ex_calciatore_torturato_carceri_libiche/notizie/1500101.shtml

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Moulahazat

A Lebanese Political Blog

cor-pus 15

sogna la vita, mentre la vivi, intatta.

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

Strinature di saggezza

Malleus Rudĭum

Raimondo Bolletta

raccontare e riflettere

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Blog di Luigi Cocola

Per un nuovo Risorgimento

In Gaza

and beyond

FONTANA STEFANO BLOG

In base agli art. 21 e 24 della Costituzione Italiana su questo blog parlo di Società, Mafie, Sicurezza, Serrature, Locksmiting, Conoscere l'arte della persuasione per non credere e non cascare nelle frodi, nell'azzardo e nelle dipendenze. Antifraud, Antifrode, Addiction, Dipendenze, Azzardo, Gamble.

Brave New Libya

Writings from Benghazi, the spark that started it all

I racconti di Riccardo Bianco

Non arrenderti... Un giorno sarai Re

pierluigi fagan | complessità

"Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza." (I. Kant)

Global Justice in the 21st Century

commentary on global issues

Uomini Beta

« L'uomo comprende il mondo un po' alla volta e poi muore » Sàndor Márai, Le braci

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

L' essenziale e' invisibile agli occhi

" Emancipate yourselves from mental slavery .. None but ourselves can free our minds. "

Divagazioni

Pensieri, articoli, lettere, Interviste, dossier, foto, audio, video e altri documenti su tutto e su niente in particolare. Elucubrazioni di una mente (di)vagante

Cor-pus

perché vivere la vita se basta sognarla? - QUESTO BLOG PUO` NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE DEI FANATICI DI QUALUNQUE TIPO. SE RITIENI DI POTER ESSERE OFFESO DALLA CRITICA APERTA AD OGNI TIPO DI POTERE, DI RELIGIONE O DI IDEOLOGIA DOGMATICA ASTIENITI DAL LEGGERLO, ma rispetta la liberta` di chi invece non ne ha paura, lasciando che se lo legga in pace, e se hai un Dio, vai sereno con lui, fratello.

News of the World

news from all the world

passoinindia

Passi ... per avere nuovi occhi ... (Cultura, Storia, Spirtualità & Viaggi in India) (Travel, Culture & Spiritual experience about India). Blog del Tour Operator PassoinIndia www.passoinindia.com per i tuoi viaggi in Oriente.

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

Jung Italia

Blog di Psicologia Analitica e Moderna

azelin.wordpress.com/

A clearinghouse for jihādī primary source material, original analysis, and translation service

AFFAIRES FAMILIALES &_DROITS_DES_ENFANTS

EXCLUSION PARENTALE et ALIENATION PARENTALE - Maltraitance_psychologique - Enfant-otage / Enfant-soldat http://affairesfamiliales.wordpress.com

/ ca gi zero /

Sometimes here, sometimes not

Gli anziani raccontano

Il solo modo per non morire giovane è diventar vecchio (G. B. Shaw)

Dully Pepper24H

Arte pelo Amor, Arte pelo Mundo, Arte pela Paz!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

Magik World

"Non bisogna vedere per credere, ma credere per vedere"

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

QUAND LE VILLAGE SE REVEILLE

"Quand le village se réveille" est un projet de collecte et de diffusion de traditions et de la culture malienne à travers des images, des audios, des vidéos, et textes et des témoignages des sages: la culture malienne à la portée de tous à travers les TIC.

Occupied Palestine | فلسطين

Blogging 4 Human Rights & Liberation of Palestine! فلسطين

laFiam

for a realm of consciousness and responsibility

speraben

il blog di angelo orlando meloni

oichebelcastello

migliorare il proprio paese e non solo

Don Charisma

because anything is possible with Charisma

editoriaraba

Libri, autori ed eventi letterari da Maghreb, Medio Oriente e Golfo

Ella Gadda

"Oh, santo Dio, la vita ci raggiunge dovunque!"

Aletho News

ΑΛΗΘΩΣ

Tom Rollins

Middle East politics: Egypt, Israel-Palestine and foreign policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: