Saif Gheddafi ha presentato la candidatura a Presidente della Libia, il che è possibile grazie al lavoro di riconciliazione nazionale promosso dall’Onu, ma immediatamente sono insorti ostacoli.

Il procuratore militare libico ha chiesto di bloccare la candidatura di Saif Gheddafi chiedendo all’Alta Commissione elettorale nazionale (HNEC) di bloccare altresì la registrazione di quella di Khalifa Haftar fino a quando non saranno interrogati per le pendenti accuse di reati. Per chiarezza il procuratore, Mohammed Gharouda, ha aggiunto che in caso contrario l’HNEC avrà la responsabilità legale di aver violato l’ordine emesso dalla procura militare nei confronti dei due candidati.

Domenica 14 novembre Saif ha presentato tutti i documenti necessari per la candidatura nella sede di Sabha, sud libico, mentre Haftar non ha ancora formalizzato la candidatura.